Villetta con ospiti

0
498
Bea, Sonja, Don Carlo, Giorgio e Diletta Tamanin in Villetta con ospiti

Diletta Tamanin: Mi fa schifo quell’uomo! Non vedi cosa fa?! Mi fa paura!
Giorgio: A me invece sei tu che mi fai paura!
(Diletta Tamanin e Giorgio – Michela Cescon e Marco Giallini)

Un prodotto cinematografico ben confezionato, un cast di attori di qualità tra i quali il famoso Marco Giallini, la talentuosa Cristina FluturPalma d’Oro a Cannes come miglior attrice per Beyond the Hills (2012) – e un sottofondo musicale dai suoni jazz utilizzati in modo calibrato per dare ritmo e suspence allo sviluppo strategico della trama.

La pellicola si compone di due momenti. Nella prima parte c`è il racconto dei personaggi che vivono in una piccola cittadina del nord est, ognuno viene presentato nel proprio ruolo sociale, quello per il quale sono riconosciuti e accettati dagli abitanti del paese. È la valenza dell’apparire sull’essere per non cadere vittima del mormorio e del pregiudizio. Ma il regista vuole rivelare anche il lato oscuro dei protagonisti mettendo in risalto i vizi ai quali sono inclini, come la superbia del commissario Panti, la gola del dottor De Santis e la lussuria di Don Carlo. Nella piccola cittadina veneta ci sono però persone per le quali è impossibile sottrarsi dall’attacco del pettegolezzo: sono i componenti di una famiglia medio borghese che vive nella grande Villa Tamarin, sono ricchi da generazioni grazie all’attività imprenditoriale ereditata.

previous arrow
next arrow
PlayPause
Slider

 

La relazione tra i membri della famiglia gioca un ruolo chiave nello svolgimento dei fatti. Il nucleo si regge su rapporti malati e falsi che vengono tenuti in piedi per facciata, per convenienza, per debolezza. Siamo di fronte a un racconto reale e drammatico della fragilità che si cela dietro ogni atteggiamento dell’essere umano. Ci sembra quasi di essere parte di questo quadro apparentemente normale, dai risvolti surreali.

Giorgio, il capofamiglia, vuole apparire come il marito perfetto ma la sua infedeltà ed egoismo gettano Diletta, sua moglie, in un vortice di solitudine e insicurezza, nonostante la donna faccia di tutto per affrontare con coraggio gli impegni familiari e quelli di lavoro. Diletta è in balia degli eventi, l’interpretazione di Micaela Cescon rende bene l’idea dello stato di angoscia che vive la donna.

Ottima anche la recitazione di Erika Blank nei panni della signora Tamarin, donna dal carattere forte e prepotente. Diletta è schiacciata da questo temperamento e incapace di reagire, tanto da restarne addirittura intrappolata. Questo è un altro tema interessante che emerge nel prodotto, il rapporto madre e figlia che quando diventa disfunzionale crea un vortice di frustrazione irrefrenabile. Infatti, anche la relazione di Diletta con Bea, la figlia adolescente, è compromesso e diventa irrecuperabile al punto da indurre la ragazza ad innescare, seppur involontariamente, la miccia della tragedia che sconvolgerà gli equilibri di tutti.

L`incidente mortale all’interno della villa segna l’inizio della seconda parte della storia, entrando nel genere noir. Tutti restano intrappolati in questa terribile vicenda che mette a nudo quei legami di convenienza che ora invece saltano. È interessante osservare lo stato di follia che pervade le persone alla ricerca di una via d’uscita che salvi la loro reputazione.

Si resta anche colpiti dal racconto della solitudine di coloro che invece restano vittime della vicenda: i momenti di disperazione si alternano ai silenzi e il respiro ansimante di Adrian scandisce bene quei momenti di angoscia che assale anche lo spettatore che sperava in un finale diverso.

Villetta con ospiti

Genere: Commedia, Drammatici

Interpreti: Marco Giallini, Michela Cescon, Massimiliano Gallo, Erika Blanc, Cristina Flutur, Monica Billiani, Ioan Tiberiu Dobrica, Bebo Storti, Vinicio Marchioni, Anna Gaia Marchioro

Un film di: Ivano De Matteo

Durata: 88 minuti

Data di uscita: 30 Gennaio 2020

REVIEW OVERVIEW
Da Vedere
Previous articleOdio l`estate
Next articleWe will rock you
Giovanna è una persona sospesa tra la concretezza e l’essere sognatrice. Quando non può viaggiare con i mezzi lo fa con la fantasia, scorrendo le pagine di un libro o seduta in poltrona, davanti a uno schermo. Conquista una laurea in Economia ma decide che il Turismo è il settore in cui vuole lavorare. Il Master in Tourism Management le da l’opportunità di occuparsi del viaggio in modo professionale. Si specializza in Marketing e Comunicazione occupandosi in particolare della promozione dei territori del nostro Bel Paese. Nel 2013 è autrice con un’amica della guida turistica Roma Movie Walks, da cui trae ispirazione per un progetto ben più ampio nell’ambito del movie induced tourism. Italy Movie Walks è un portale web che suggerisce itinerari a coloro che amano visitare i set dei film girati in Italia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here