Vacanze Romane al Sistina

0
606
Serena Autieri e Paolo Conticini in Vacanze Romane

Quando passa una ragazza il romano nun perdona, dice:  anvedi quanto è bona! e lo dice con due “B”
(Vacanze Romane)

Il Teatro Sistina porta l’ultima commedia musicale del  monumentale sodalizio artistico tra Pietro Garinei e Armando Trovajoli: Vacanze romane, che rivede la protagonista Serena Autieri questa volta insieme a Paolo Conticini.

L’ispirazione originale è dell’amato film omonimo Vacanze Romane (1954) di William Wyler e interpretato da due leggende del cinema come Audrey Hepburn e Gregory Peck che regala un affresco di Roma anni cinquanta, riemersa dalla guerra, restituendole la dimensione turistica, da cartolina e quasi fiabesca.

Le musiche si fregiano degli interventi leggendari di Armando Trovajoli e Cole Porter. L’adattamento del libretto e i testi delle canzoni originali sono di Jaja Fiastri, già coautrice di Aggiungi un posto a Tavola, mentre la versione italiana delle canzoni di Cole Porter è stata curata da Vincenzo Incenzo. La regia è di Luigi Russo.

Questo allestimento si avvale delle suggestioni sceniche di Gianni Quaranta, le coreografie di Bill Goodson e i costumi di Silvia Frattolillo.

La vicenda racconta della principessa Anna, in viaggio diplomatico a Roma, che sfinita dai suoi obblighi reali decide di fuggire per vedere un po’ la vita della gente comune fino all’incontro con il fotografo Gianni.

Si può dire che Serena Autieri tiene vocalmente e con la sua presenza la scena con sequenze emozionanti. Tiene il passo comunque Paolo Conticini, migliore nella recitazione rispetto al canto, almeno riguardo la serata della prima e ha i suoi momenti in cui evoca la fortuna per il suo lavoro, che a Roma, come canta “è na strega ma pure na’ fata”. Suggestivi i loro duetti mentre vanno con la mitica vespa va in giro per Roma per vivere un giorno da favola.

Laura Di Mauro è Francesca, una romana verace e riuscita soprattutto quando spiega all’ingenua principessa quanto siano procaci i romani che approcciano una donna.

Fioretta Mari, nel ruolo della contessa, consigliera della principessa, è un’attrice splendida e oltre a un’espressività da professionista dotata impreziosisce la sua partecipazione con il numero cantato in cui cerca la principessa scomparsa insieme agli agenti segreti.

La prima ha visto qualche errore di rodaggio e di emozione come luci non sempre pronte a illuminare i punti giusti e un errore su alcune battute finali.

In generale la scelta di mostrare le bellezze di Roma con proiezioni di immagini può sembrare sì evocativa e moderna ma denuncia spesso la mancanza di una scenografia effettiva che in qualche modo risulta più piatta e artificiale rispetto a qualche accorgimento che avrebbe accattivato le scene con più calore artigianale, basti pensare a una semplice riproduzione della Fontana della Barcaccia e come sarebbe stato rivedere una scenografia con la Fontana di Trevi, come in un’edizione precedente del musical. Per non dire della presenza dell’orchestra dal vivo anziché le basi.

Lo spettacolo comunque va visto per la magia di musiche e atmosfere immortali, nel piacevole gioco di una Roma da sogno.

[review]

[two_fifth]

Serena Autieri e Paolo Conticini in Vacanze Roma
Serena Autieri e Paolo Conticini in Vacanze Roma
[/two_fifth]

[three_fifth_last] Vacanze Romane

Genere: Teatro

Personaggi e interpreti: Serena Autieri (Principessa Anna), Paolo Conticini (Gianni), Laura Di Mauro (Francesca), Fabrizio Giannini, Gianluca Bessi, Fioretta Mari.

Regia: Luigi Russo

Libretto di: Paul Blake

Musiche e canzoni: Cole Porter

Musiche originali di: Armando Trovajoli

Adattamento: Jaja Fiastri, Vincenzo Incenzo

Sede: Teatro Sistina

Data di uscita: 21 ottobre – 15 novembre

[/three_fifth_last]

Previous articleSpectre – 007
Next articleDaddy’s Home, promo video e date
Andrea è laureato in Teorie e tecniche del linguaggio cinematografico. Segue e scrive di cinema e teatro, dopo aver coltivato e amato quest'ultimo personalmente, studiando teatro e canto e partecipando a spettacoli e Festival, in Italia e non solo. Ha scritto per varie testate tra cui Best Movie e Saltinaria, Cinespresso e Amazing Cinema. Nel suo percorso si occupa anche della promozione e organizzazione di eventi culturali, teatrali, musicali e turistici. Tra questi ci sono stati Musicultura, MArtelive, e il Levante International Film Fest.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here