Una domenica notte

0
438
Personaggi di Una domenica notte

Non si può domare un sognatore lucano.
(Giuseppe Marco Albano)

Nuova e frizzante opera prima del regista Giuseppe Marco Albano vincitore dei Corti d’Argento nel 2012 con Stand by me, esce in sala con la Distribuzione Indipendente Camarda film.
Quindi, in uscita il 20 febbraio 2014 nelle sale cinematografiche una commedia molto simpatica girata nel Sud Italia a Matera. Antonio Colucci sognava di diventare un famoso regista horror ma il suo primo lungometraggio a causa di traversie produttive esce solo in Germania; a soli 26 anni infatti aveva molto talento e prometteva bene finché la sua vita cambia: il matrimonio, un figlio e la quotidianità lo bloccano nella sua cittadina di provincia. Diventato ormai grande, divorziato e fidanzato con l’isterica sorella della moglie, Antonio è deciso di fare un resoconto sulla propria vita coltivando ancora quel sogno nel cassetto di diventare regista. Cerca perciò in tutti i modi di trovare fondi per la sua sceneggiatura insieme al suo compagno di lavoro il quale tenta di fargli capire che in una piccola provincia del Sud Italia è molto difficile farsi finanziare, soprattutto in un momento di crisi come questo, quindi gli consiglia di trasferirsi in una più grande metropoli ma lui, deciso per la sua strada, non vuole abbandonare il suo obbiettivo pensando che anche in una più piccola realtà è possibile diventare un grande regista. Si renderà conto che gli orrori sono al di fuori del set cinematografico.

Storia divertente anche grazie alla partecipazione di Antonio Andrisani che con il suo linguaggio colorito della Basilicata condisce in maniera avvincente la trama di questa storia. Una fotografia calda e solare anche di notte con simpatici siparietti in bianco e nero dando vita a provini molto divertenti di persone che vorrebbero un ingaggio nel film. Andrisani nella sua sceneggiatura ha voluto scrivere un film che andasse a recuperare la tradizione della vecchia commedia all’italiana ponendo al centro della storia un uomo e facendo sì che ogni accadimento gli ruotasse intorno, così come tutti i personaggi, senza perdere di vista la centralità del protagonista. Questo nel film è abbastanza chiaro: tutto ruota intorno a questo personaggio e al suo sogno colmo di ostacoli, quegli ostacoli che tante persone in un momento come questo trovano anche nella vita di tutti i giorni ma che in una cittadina di provincia sicuramente si accentuano di più, e alla possibilità di dare alle persone che inseguono un sogno e credono nei propri mezzi una speranza per poi scontrarsi con la vita reale e cercare di vendersi al primo offerente che li finanzi; dunque il protagonista è sconfitto ma con dignità e orgoglio che lo rendono un piccolo eroe di provincia. La decisione di scrivere una sceneggiatura dove il protagonista vuole diventare un regista è un po’ una metafora ponendo l’attenzione sulla crisi che ci pervade oggi e i mostri del film degli orrori sono gli orrori che ci circondano e che combattiamo costantemente ogni istante della nostra giornata se vogliamo emergere e uscire da quel guscio di provincia e allargarci al resto del mondo. Una pellicola molto ironica anche se forse ci si aspettava qualcosa di più da questo giovane regista lucano però la sua trama rispecchia molto la situazione odierna e la difficoltà che troviamo a spiccare il volo.

Una domenica notte - LocandinaUna domenica notte

GenereCommedia

Cast: Antonio Andrisani, Francesca Faiella, Ernesto Mahieux, Claudia Zanella, Anna Ferruzzo, Saman Anthony, Adolfo Margiotta, Pietro De Silva, Alfio Sorbello, Rocco Barbaro, Pascal Zullino, Pinuccio Sinisi, Tiziana Schiavarelli, Marit Nissen

Un film di: Giuseppe Marco Albano

Durata: 90 minuti

Data di uscita: 20 febbraio 2014

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here