Un Natale al Sud

0
620
Eva, Checco, Peppino e Ambrogio in Un Natale al Sud

Eva: Senta che odore di iodio.
Checco: ‘O chiami iodio, ‘o chiami!
(Eva e Checco – Anna Tatangelo ed Enzo Salvi)

Dopo averci invitato lo scorso anno ad un Matrimonio al Sud (2015), Massimo Boldi torna in sala quest’anno – dopo aver duettato con Max Tortora in La coppia dei campioni (2016) – portandoci al cospetto dell`ennesimo cinepanettone controcorrente alla linea De Laurentiis facente parte di un personale percorso solista del noto “cipollino“.
Solista per modo di dire, perché anche qua l’attore milanese si mette accanto i fidi colleghi presenti in alcuni precedenti titoli quali Biagio Izzo, Enzo Salvi, Debora Villa, Barbara Tabita, Paolo Conticini e Loredana de Nardis (quest’ultima nella vita anche compagna di Massimo), più alcune new entry come la nota cantante Anna Tatangelo, qui al suo esordio cinematografico, più i giovani youtuber Riccardo Dose e Simone Paciello e le ragazze Ludovica Bizzaglia e Giulia Penna.
Inoltre questa pellicola usa come location un luogo paradisiaco come la costa pugliese, la cui ambientazione estiva fa da sfondo alle trame che si intrecciano in questa commedia facile, nonostante il titolo richiami le festività natalizie.
Regista del film è l’esordiente Federico Marsicano, un nome con alle spalle un’esperienza da assistente per film come La fidanzata di papà (2008), A Natale mi sposo (2010) e Com’è bello far l’amore (2012).
Boldi è il carabiniere milanese Peppino, un uomo sposato con Bianca (Villa) e padre del giovane Riccardo (Dose), ed il giorno di Natale conosce in chiesa il fioraio napoletano Ambrogio (Izzo), molto legato alla moglie Celeste (Tabita) e al figlio Simone (Paciello).
Entrambi però hanno in comune il fatto che i loro ragazzi sono legati sentimentalmente con due giovani conosciute tramite l’app Cupido 2.0, le belle Giulia (Penna) e Ludovica (Bizzaglia), le quali ancora non hanno avuto modo di conoscere fisicamente i loro spasimanti.
Ma l’occasione arriva presto: una convention con tutti gli iscritti del social è alle porte e sia Riccardo che Simone ci andranno. Ma a loro insaputa anche i loro genitori verranno, sperando che la cosa possa renderli felici.
Inoltre sul luogo saranno presenti anche la bella fashion blogger Eva (Tatangelo), il web influencer Leo (Conticini), il romano Checco (Salvi) e la sua amica Brigitta (De Nardis), tutti coinvolti in una serie di rocambolesche vicende al limite del tragicomico.
Insomma, che idea bisogna farsi di un film con un titolo del genere che è prevalentemente ambientato in una stagione estiva? E questo è solo il principio che sta alla base di questo film sgangherato, perché l’opera in questione è un compendio di tutto ciò che c’è di peggio da vedere in un prodotto cinepanettonesco.
Tra attori non più in forma per essere protagonisti come Boldi (speriamo che il Silvio Berlusconi che vorrebbe costruirgli sopra gli dia una nuova dimensione recitativa) e attrici belle quanto inadatte a recitare (oltre alla Tatangelo, troviamo anche quella Paola Caruso vista in tv al fianco di Paolo Bonolis), questa pellicola compie l’imprevisto obiettivo di toccare il fondo dell’inutilità anche riguardo un prodotto creato per stimolare grasse risate.
Neanche le volgarità gratuite, affidate per lo più al romano Salvi, riescono a salvare la baracca; qua ci si annoia e si rimane di stucco per l’assoluta mancanza di una base narrativa che sostenga il tutto, in più viene inserito in modo sbagliato anche un lato teen giusto per attirare i giovani spettatori e nulla più.
Etichettare quindi questa lavorazione come la peggior commedia cinepanettonesca è cosa più che logica da fare, perché i fatti parlano da soli.

[review]

[two_fifth]Un Natale al Sud - Locandina[/two_fifth]

[three_fifth_last] Un Natale al Sud

Genere: Commedia

Attori: Massimo Boldi, Biagio Izzo, Debora Villa, Barbara Tabita, Paolo Conticini, Enzo Salvi, Anna Tatangelo, Loredana De Nardis

Durata: 90 minuti

Un film di: Federico Marsicano

Data di uscita: 1 dicembre 2016

[/three_fifth_last]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here