Un’Avventura

0
602
Francesca e Matteo in Un'Avventura

Ti stai sbagliando chi hai visto non è
Non è Francesca
Lei è sempre a casa che aspetta me
Non è Francesca
Se c’era un uomo poi no non può essere lei
(Matteo – Michele Riondino)

Storia travagliata di due innamorati, raccontata in forma musicale con le canzoni di Mogol e Battisti, interpretate dai personaggi. Una formula musical ispirata ad operazioni analoghe come Across the Universe (2007).

In un paese della Puglia degli anni `70, Matteo (Michele Riondino) e Francesca (Laura Chiatti) sono innamorati però si perdono e si ritrovano più volte mentre lei cerca di diventare una donna libera e lui sogna di fare il musicista. Francesca passa cinque anni a girare il mondo e al suo ritorno porta la rivoluzione culturale che sta attraversando altri luoghi. Un cambiamento che parla di emancipazione femminile e superamento dei ruoli di genere.

previous arrow
next arrow
Slider

 

Le canzoni originali sono adeguate al linguaggio filmico, grazie al contributo di Pivio & Aldo De Scalzi, già autori delle musiche del fortunato Ammore e Malavita (2017), che qui hanno scritto la colonna sonora e riarrangiato i brani.

Io vivrò è cantata, come in un videoclip, in contesti reali, con il protagonista non ascoltato dai personaggi e a volte guardando in videocamera. Non è Francesca è arrangiata in una versione tango, a sottolineare l’atmosfera di gelosia della scena, e parte come una conversazione parlata tra Matteo e un amico e poi diventa una sequenza cantata.

I protagonisti sono carini e nella parte. Loro cantavano già prima di questo film e la loro prestazione è adeguata. Una menzione va fatta per Dora Romano, nel ruolo della madre di Matteo, lei che è già musical performer di successo a teatro, e la partecipazione di Diodato nel ruolo di un cantante.

Il coreografo Luca Tommassini ha formato i protagonisti nella danza. Le coreografie a volte sono inserite in modo diegetico, come la danza sulla spiaggia durante la festa hippie, sulle note di Uno in più. Acqua Azzurra inizia come un balletto buffo sotto la pioggia e poi assume dei passi più definiti, in un’atmosfera che sembra un delicato omaggio al classico Singin’ in the rain (1953). Altrove il canto, ballo e recitazione si alternano senza essere giustificati ma seguendo le convenzioni del musical, dove questi elementi sono modi diversi per esprimere azioni e sentimenti.

Dieci Ragazze è una scena surreale ambientata in una discoteca. L’ arrangiamento e la coreografia producono un buon confronto tra i protagonisti che provano a fare ingelosire l’altro.

La ricostruzione dei costumi d’epoca e l’uso delle luci sono curati.

La sceneggiatura, per quanto vincolata alle canzoni, appare più ordinaria e meno ispirata di altre opere come Mamma Mia! (2008) e il tira e molla amoroso tra i protagonisti può ricordare anche lo schema di La La Land (2017). Ci sono punti più intensi, sia quelli brillanti sia quelli emotivamente più preganti. Pensiamo al rapporto dei giovani con la provincia o con i loro genitori.

Altri momenti hanno minore presa e la seconda parte, purtroppo, sfocia in un finale che più che aperto appare tronco e avrebbe avuto bisogno di più pathos.

La costruzione del racconto insieme alle parti cantate, oltre al musical, ricorda anche lo schema dei musicarelli all’italiana che qui sembra riproposto in una versione aggiornata al pubblico contemporaneo.

La scelta dei brani include alcuni classici e altri pezzi meno noti degli autori. La produzione non esclude che altre canzoni famose possano essere inserite in un eventuale sequel.

Una visione consigliata per chi ama le canzoni di Mogol e Battisti e per chi apprezza i film musicali sempre e comunque o semplicemente vuole seguire una storia d’amore tormentata. Chi frequenta poco il genere, invece, potrebbe avere un’idea diversa rispetto ad altri musical più riusciti, nella scrittura della storia e nel suo rapporto con le canzoni.

Un’Avventura – locandina

Un’Avventura

Genere:  Musical

Interpreti: Michele Riondino, Laura Chiatti, Valeria Bilello, Giulio Beranek, Alex Sparrow, Gabriele Granito, Simone Corbisiero, Roberto Negri, Dora Romano, Barbara Chichiarelli, Thomas Trabacchi, Diodato.

Un film di: Marco Danieli

Durata: 105 minuti

Data di uscita: 14 febbraio 2019

REVIEW OVERVIEW
Buono
Previous articleAlita – Angelo della Battaglia
Next articleCopia Originale
Andrea è laureato in Teorie e tecniche del linguaggio cinematografico. Segue e scrive di cinema e teatro, dopo aver coltivato e amato quest'ultimo personalmente, studiando teatro e canto e partecipando a spettacoli e Festival, in Italia e non solo. Ha scritto per varie testate tra cui Best Movie e Saltinaria, Cinespresso e Amazing Cinema. Nel suo percorso si occupa anche della promozione e organizzazione di eventi culturali, teatrali, musicali e turistici. Tra questi ci sono stati Musicultura, MArtelive, e il Levante International Film Fest.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here