Tutti gli uomini di Victoria

0
765
Samuel Mallet e Victoria Spick in Tutti gli uomini di Victoria

Sesso, sesso, sesso, ho la nausea.
(Victoria Spick – Virginie Efira)

È ironico, mi dipingono come la puttana del tribunale, e ho una vita sessuale pari a zero.
(Victoria Spick – Virginie Efira)

Victoria Spick: Non trovi che ci sia una bell chimica tra noi?
Samuel Mallet: In realtà mi fai paura. Hai un senso del dramma ipersviluppato.
(Victoria Spick e Samuel Mallet – Virginie Efira e Vincent Lacoste)

Un nome che è anche una maledizione: questo pensa di sè Victoria Spick, avvocato penalista francese separato dal marito che le ha lasciato da crescere due bambine. Un tempo ossessionata dal sesso, oggi Victoria si barcamena nella sua professione tra grandi vittorie e cocenti sconfitte.

Tutto cambia però quando, alla festa di matrimonio di una cara amica incontra il suo ex Vincent e ritrova il giovane Sam, che ha difeso in una causa sullo spaccio di droga. Sam ha finito i soldi e, volendo diventare avvocato, si offre di aiutare Victoria a casa con le bimbe e nel suo lavoro. La donna accetta, quando Vincent viene accusato di tentato omicidio della sua compagna e chiede a Victoria di essere il suo difensore.

Dramma, commedia e romanticismo si mischiano in una pellicola dai risvolti dolci e amari. La parte più riuscita di questo prodotto è quella rappresentata dall`aspetto comico: le battute sono sempre di alto livello e fanno ridere molto lo spettatore. Anche la scelta di riferirsi a degli animali come un cane dalmata e uno scimpanzè come attori risulta una decisione azzeccata, in quanto i due bucano lo scherzo – più il dalmata a dire la verità. L`elemento romantico procede a corrente alternata: in alcuni momenti si percepisce nitidamente la situazione sentimentale in atto dentro Victoria, altre questo messaggio si ferma e riappare solo dopo una pausa di qualche minuto. In questo senso l`uso della bellissima attrice belga naturalizzata francese Virginie Efira in coppia con il 15 anni più giovane Vincent Lacoste ha una credibilità parziale. Convincono le scene di sessoEfira ha un corpo, un viso e un sorriso che farebbero invidia a qualsiasi sua coetanea – e i continui riferimenti sessuali, centrali in tutto il film. Meno convincenti le esternazioni dei sentimenti: Efira non è mai stata maestra in questo, e Lacoste è aquanto freddino in questo senso. L`elemento drammatico infine è presente – anche se in maniera minore degli altri due – ed è qui che questa lavorazione non riesce a comunicare davvero sensazioni e stati d`animo. Questione di chimica, in fondo. Buone le musiche per una pellicola non adatta agli under 16 e che piacerà principalmente a tutti coloro che sono alla ricerca del vero amore, ammesso che esista, e che darà spunti per quelli che non sanno da dove iniziare.

Tutti gli uomini di Victoria

Genere: Commedia, Drammatici, Romantici

Interpreti: Virginie Efira, Vincent Lacoste, Melvil Poupaud, Laurent Poitrenaux, Laure Calamy, Alice Daquet, Claire Burger, Sabrina Seyvecou, Romain Charbon

Un film di: Justine Triet

Durata: 97 minuti

Data di uscita: 25 gennaio 2018

SHARE
Previous articleChiamami col tuo nome
Next articleLady Bird
Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

LEAVE A REPLY