The Void – Il Vuoto

0
5
Danny Carter in Il Vuoto - The Void

Siamo all`Inferno!
(Il Padre Vincent – Daniel Fathers)

Statisticamente è più facile morire in ospedale che in ogni altro posto.
(Kim – Ellen Wong)

Il poliziotto Danny Carter trova di notte un giovane ferito in una strada nel bosco. Decide di portarlo al Pronto Soccorso locale, luogo prossimo allo sgombero per essere trasferito altrove. Quando il Dr. Powell, medico di guardia, controlla il ragazzo lo trova sotto shock e decide di metterlo sotto osservazione; in accordo con lui Allison, dottoressa ex-moglie di Carter.

I minuti continuano a passare, e all`improvviso Beverly, infermera di turno, uccide un paziente senza apparente ragione e aggredisce Carter che è costretto ad spararle. Da quel momento le cose, complici radio e telefono che non funzionano più, iniziano a degenerare, mentre strani personaggi incappucciati vestiti di bianco iniziano ad assediare l`ospedale: chi sono, e cosa vogliono?

Fantascienza, horror e un tocco di mistero – quantomeno nella prima parte – renderebbero a prima vista questa pellicola di estremo interesse per ogni nerd e appassonato di questo ambito che si voglia far definire tale, e tanti sono i motivi di questo. In primis il peso che nel film ha il concetto di Vuoto, presente del resto anche nel titolo come elemento portante della trama. Il vuoto è pesante e duro come il silenzio, distante e assente come il sangue, freddo e distaccato come le relazioni che si intrecciano tra i personaggi dentro l`ospedale dove tutto si snoda, e come il caffè freddo che tanti americani da sempre amano ingurgitare. Ma questo non è un lavoro americano, ma bensì canadese, e le differenze si vedono in maniera chiara e netta, tra le più importanti possiamo citare le provenienze razziali evidenti degli attori (canadese classico, cinese, italiano, mediorientale), la presenza di un clichè come l`arabo assassino, nel complesso dei personaggi poco performanti e un po` insipidi. Il riferimento al vuoto riappare di nuovo nel triangolo che sembra dare forza vitale infinita a questo prodotto, chiaro rimando al triangolo degli Illuminati: anche questa volta, però, anche se le immagini notturne sono belle e perse nel nulla di un silenzio assoluto, degli effetti speciali decisamente malriusciti distruggono buona parte dell`appeal da questi concetti generato facendo pensare allo spettatore di essere tornato a vedere un film anni `80 a livello di spettacolarità. E a poco vale come supporto il continuo accendere e spegnere le luci, che diventa anche un po` fastidioso per la vista, oltre a rappresentare un potenziale pericolo per chi soffre di epilessia. Ospedale di sopra, quindi, e chiesa sconsacrata/luogo di massacri di sotto, in un leit motiv che richiama non troppo alla lontana i cenobiti del capolavoro del genere Hellraiser (1987). Altro punto di debolezza di questo lavoro è rappresentato dalla sua intrinseca comicità: non di rado si ride, in particolare alle battute della cinese Kim, e in prodotti di questo tipo una cosa del genere non è (quasi) mai un valore aggiunto. In sintesi, se i mostri non ci fossero stati o fossero stati presentati nel modo giusto, avremmo avuto di fronte un lavoro buono, ma questo non succede, portando il film appena alla sufficienza. Ed è un peccato, perchè le basi per uscirne meglio ci sarebbero state davvero tutte.

[review]

[two_fifth][/two_fifth]

[three_fifth_last] The Void – Il Vuoto

Genere: Fantascienza, Horror, Mistery

Interpreti: Aaron Poole, Kathleen Munroe, Kenneth Welsh, Daniel Fathers, Ellen Wong, Stephanie Belding, Evan Stern, Art Hindle, Amy Groening, Trish Rainone, Grace Munro, Mik Byskov, Dennis Nicomede, Keith Bowser, James Millington, David Scott, Mark Fisher, Jason Detheridge, Janine Davies

Un film di: Jeremy Gillespie, Steven Kostanski

Durata: 90 minuti

Data di uscita: 7 dicembre 2017

[/three_fifth_last]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here