The Last Duel

0
590
Marguerite de Thibouville / de Carrouges in The Last Duel

Mio padre mi disse che la mia vita sarebbe stata benedetta dalla fortuna. Sono sposata. Sono stata una buona moglie. E poi sono stata giudicata e svergognata dal mio paese.
(Marguerite de Carrouges – Jodie Comer)

Medioevo, tra il 1370 e il 1386. I due scudieri normanni Jean de Carrouges e Jacques Le Gris vivono il mondo e la vita come un campo di battaglia, anche se sono molto diversi tra loro. De Carrouges segue le regole dell`onore, del rispetto e delle armi, da grande soldato sul campo, mentre Le Gris è legato al suo genio e alla furbizia che lo fa arrivare ad essere il vice di Pierre d’Alençon, conte e cugino del re Carlo VI.

Tutto questo precario equilibrio di rapporti viene sconvolto improvvisamente dall`irrompere nella vita di entrambi di Marguerite de Thibouville, bellissima figlia con dote di un nobile che sposa De Carrouges, e donna che diviene l`ossessione di Le Gris. Quest`ultimo, approfittando dell`assenza di tutti, abusa di Marguerite che lo dice al marito. Mentre Le Gris nega l`accaduto, De Carrouges chiede al re di avere un duello cavalleresco, dove possa essere Dio a dire dove sia la verità. Con il rischio, comunque, che se fosse lui a perdere il duello, Marguerite verrà bruciata viva.

Dramma storico pieno di azione che inizia in modo lento e distaccato, riuscendo ad entrare passo dopo passo nelle ossa dello spettatore, che giocoforza si trova ad essere coinvolto in una storia che, lo dobbiamo ammettere, potrebbe essere quella che succede a ciascuno di noi, anche nel nostro periodo storico. Ed è qui uno dei due grandi risultati che il regista Ridley Scott riesce a raggiungere grazie a questa pellicola, quella di parlare del presente raccontando una storia vera del passato, e che passato! Sono passati oltre 700 anni dal periodo della trama e sembra in certi momenti si sia davvero ad oggi. Altro grande risultato di Scott è quello di aver diviso il tutto secondo il punto di vista dei 3 protagonisti principali, lasciando per ultimo quello maggiormente importante, alias quello di Marguerite de Carrouges, interpretata ottimamente da Jodie Comer. Colpisce come in certi momenti tutti e tre la pensino in modo identico, ma in altri, a partire da piccole sfumature di grande valore fino ad arrivare a differenze sostanziali, la loro visione di quello che è successo diventa completamente diversa. Da qui emergono le differenze di carattere tra uomo e donna, e tra uomini molto diversi tra loro nel loro modo di vedere e di considerare la vita, l`amore e tutto il resto. Bravissimi anche Matt Damon e Adam Driver, tra i due il primo forse colpisce in modo particolare tanto cambia il suo stile di comportamento da una visione all`altra, pur rimanendo all`atto pratico la stessa persona. Da non sottovalutare anche la prova di Ben Affleck, che ultimamente sta migliorando parecchio il suo modo di esprimersi. Buone anche se non eccessive le scene d`azione. Belli i costumi e lo studio effettuato sul periodo storico, splendide le ambientazioni in grado di richiamare davvero il tempo trattato. Emerge con forza il ruolo della donna nell`epoca e il suo rapporto con il maschio, qualcosa che fa capire come, con ogni probabilità, la forza femminile è sempre esistita, anche in un momento riguardo il quale la Storia racconta la donna fosse succube totale dell`uomo. Da non perdere.

The Last Duel - LocandinaThe Last Duel

GenereAzione, Drammatici, Storici

Interpreti: Matt Damon, Adam Driver, Jodie Comer, Harriet Walter, Ben Affleck, Alex Lawther, Marton Csokas, William Houston, Oliver Cotton, Aurélien Lorgnier, Nathaniel Parker, Tallulah Haddon, Bryony Hannah, Thomas Silberstein, Adam Goodwin, Ian Pirie, Daniel Horn, Michael McElhatton, Sam Hazeldine, Clive Russell, Julian Firth, Sylvain Lablée, Zoé Bruneau, Chloé Lindau, Adam Nagaitis, Elise Caprice, Fiona Maherault Valinski, Tassia Martin, Camille Mutin, Caoimhe O’Malley, John Kavanagh, Zeljko Ivanek, Simone Collins, Clare Dunne, Christian Erickson, Alex Blanchard, Gin Minelli, Cécilia Steiner, Serena Kennedy, Quentin Ogier, Paul Bandey, Martin Vaughan Lewis, Brontis Jodorowsky, Peter Hudson, Alexander Pattie, Dimitri Michelsen, Stephen Brennan, Colin David Reese, Bosco Hogan, Kyle Hixon, Florian Hutter, Sam Chemoul, Jim Roche, Martin Gogarty, Ronan Leonard, Shane Lynch, Peter Kirkby, Kevin McGahern, Lorris Chevalier, Mark Atkin, Corinne Delacour, Kyle English, Chloe Harris, Tyrone Kearns, Brian Manning, Brian F. Mulvey, Jérome Verney

Durata: 152 minuti

Un film di: Ridley Scott

Data di uscita: 14 Ottobre 2021

REVIEW OVERVIEW
Da Non Perdere
SHARE
Previous articleDune
Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

LEAVE A REPLY