The Kill Team

0
600
Andrew Briggman e il Sergente Deeks in The Kill Team

Signori, chi ha piazzato questi ordigni ha ucciso 24 soldati americani negli ultimi mesi. E ogni giorno che passa uno dei nostri potrebbe tornare a brandelli. Chi di voi vuole fare la differenza?
(Sergente Deeks – Alexander Skarsgård)

Andrew Briggman: Continuo a pensare a quel ragazzino che abbiamo ucciso oggi.
Sergente Deeks: Pensi sia sbagliato?
Andrew Briggman: Sì, lo penso.
(Andrew Briggman e Sergente Deeks – Nat Wolff e Alexander Skarsgård)

Sergente Deeks: Stai cercando di fare quello che credi sia giusto. Il problema è che ancora non sai cosa è davvero giusto.
Andrew Briggman: Mi lasci solo.
Sergente Deeks: Tu sei solo.
(Sergente Deeks e Andrew Briggman – Alexander Skarsgård e Nat Wolff)

2009, USA. Il giovane Andrew Briggman è figlio di un militare che è stato pero sempre dietro ad una scrivania, e volendo lui invece misurarsi con reali situazioni di pericolo, si arruola e viene mandato in Afghanistan nelle vicinanze di Kabul. Qui scopre quanto sia facile morire o rimanere lesionati per il resto dei propri giorni a causa di bombe piazzate un po` ovunque

Le cose però sembrano cambiare all`arrivo al comando della sua squadra del Sergente Deeks. Deeks ha esperienza, è duro e risoluto e costruisce una squadra della morte pronta a tutto pur di seguirlo. La scelta sta ora ad Andrew, se seguire Deeks in quello che fa che è contrario alle regole oppure uscirne fuori, sempre che sia ancora possibile farlo.

previous arrow
next arrow
PlayPause
Slider

 

Thriller drammatico americano condito del giusto grado di azione che, partendo da una base solida e da intenzioni davvero interessanti in principio, si perde in parte per strada ma… intendiamoci: il prodotto resta interessante e analizza un tema purtroppo ancora fortemente attuale dopo 10 anni dal momento in cui si svolge la trama, solo che non riesce a sfondare il muro della normalità cinematografica e quindi a diventare un prodotto sopra la norma. Sicuramente non hanno responsabilità interpretative di questo Nat Wolff, bravo anche se non fenomenale questa volta, e soprattutto Alexander Skarsgård, che interpreta bene il ruolo del Sergente Deeks. Dove la pellicola manca, quindi, è proprio nell`andare a sviluppare una trama che riesca a toccare nel profondo le anime dei protagonisti capaci, di conseguenza, di far arrivare questo tocco fin dentro il cuore degli spettatori: questo purtroppo non succede. Ottima invece la scelta del regista Dan Krauss di dare alla lotta e alla battaglia un ruolo tutto sommato marginale, mettendo invece al centro del prodotto il rapporto tra i protagonisti, la loro interlocuzione a livello di gesti, azioni e stili, e quindi i comportamenti di ciascuno di loro. Proprio questi sono i motivi che ci fanno parlare di occasione mancata in buona parte: l`analisi di quello che succede all`interno dell`Esercito degli Stati Uniti d`America, le forze armate più grandi del mondo, probabilmente meritava un tipo di screening diverso, ma per il momento possiamo anche accontentarci di questo, in attesa che arrivi un prossimo prodotto che metta il fuoco su un qualcosa che sta davvero a cuore un po` a tutti quanti nel mondo poter conoscere meglio. Tra sufficiente e buono, con tendenza al secondo dei due.

 

The Kill Team

Genere: Azione, Drammatici, Thriller

Interpreti: Alexander Skarsgård, Nat Wolff, Adam Long, Jonathan Whitesell, Brian Marc, Osy Ikhile, Rob Morrow, Anna Francolini, Oliver Ritchie, Ian Attard, Edward J. Bentley, Edd Campbell Bird, Edson de Souza, Elham Ehsas, Adam James, Andreas Karras, Tunji Kasim, Zackary Momoh, Julio Perillán, Luka Schardan, Taz Skylar, Amani Zardoe, Carlos Camino, John De Luca, Luis Dyangani, Steven Jeram, Pedro Rudolphi

Un film di: Dan Krauss

Durata: 87 minuti

Data di uscita: 17 ottobre 2019

REVIEW OVERVIEW
Buono
Previous articleMary Poppins. Il musical al Teatro Sistina
Next articleParasite
Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here