Addio Fottuti Musi Verdi, promo video e date

0
567
Ciro e i suoi amici in Addio Fottuti Alieni Verdi

Ciro un giovane di Napoli pieno di qualifiche per fare il grafico pubblicitario che non riesce a trovare il lavoro giusto per le proprie caratteristiche professionali. Dopo aver visto un concorso dove gli alieni chiedono una persona come lui, decide di parteciparvi per gioco ma invece che in un gioco, Ciro si ritrova nello spazio davvero.

Direttamente da The Jackal televisivi e dopo il successo di Gay Ingenui, Lost in Google e Gli effetti di Gomorra sulla gente, arriva al cinema la fantascientifica commedia di Francesco Capalbo che, come di consueto, ne anche interprete insieme a Simone Russo, Alfredo Felaco, Beatrice Arnera, Roberto Zibetti, Fortunato Cerlino e Salvatore Esposito.

Qui il trailer:

 

 

 

 

 

Addio Fottuti Musi Verdi uscirà nel Belpaese il 9 Novembre 2017: risate e divertimento per tutti, tutti tutti davvero!

SHARE
Previous articleCome ti ammazzo il bodyguard
Next articleCoco, promo video e date
Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

LEAVE A REPLY