La Llorona – Le lacrime del male

0
861

Patricia, mi dispiace molto per la tua perdita. Non immagino nemmeno come possa sentirti.
(Anna Tate-Garcia – Linda Cardellini)

Patricia Alvarez: I tuoi figli sono al sicuro ora. Ma l`hanno sentita piangere. Hanno sentito il bruciore delle sue lacrime. Lo sentiranno, e lei verrà a prenderli.
Anna Tate-Garcia: Chi?
Patricia Alvarez: La Llorona.
(Patricia Alvarez e Anna Tate-Garcia – Patricia Velasquez e Linda Cardellini)

Los Angeles, anni `70. Anna Tate-Garcia, professione assistente sociale, cerca di aiutare le famiglie bisognose di supporto, tra cui rientra quella di Patricia Alvarez, donna sola con due figli da mantenere. Quando Anna incontra Patricia, però, le cose non vanno come lei si aspettava e questo provoca la fuga dei due bambini che vengono trovati morti poco dopo sul fiume.

Patricia accusa Anna di essere la colpevole di quello che è successo e le dice che, avendo anche i figli di Anna sentito la voce de La Llorona, anche loro faranno la fine che hanno fatto i suoi e quindi moriranno. Anna in principio non crede alle parole di Patricia, ma quando strani fatti iniziano a succedere nella sua casa si trova costretta a ricredersi. Ma chi è davvero La Llorona, e cosa le è successo tantissimi anni prima?

previous arrow
next arrow
PlayPause
Slider

 

Mistery thriller con punte horror che basa la sua logica di funzionamento sulla nota linea di successi iniziata qualche anno fa con L’evocazione – The Conjuring (2013) e proseguito con The Conjuring – Il caso Enfield (2016) e Annabelle 2: Creation (2017). Non a caso, infatti, il periodo storico di ambientazione è lo stesso, e anche il sacerdote protagonista della prima parte di questa pellicola è Padre Perez, interpretato dal bravo Tony Amendola su cui si vede il passare degli anni e che era al centro della storia della bambola Annabelle, storia richiamata qui direttamente nella memoria del pubblico per pochi secondi. Rispetto agli altri film di questo filone, si nota l`assenza di peso sia di Vera Farmiga che di Patrick Wilson, solo in piccola parte mitigata dai pur espressivi Linda Cardellini alias Anna Tate-Garcia e Raymond Cruz alias Rafael Olvera che a conti fatti risulta davvero il più credibile tra gli attori presenti, anche per una parte che mette oggettiva curiosità. Anche il personaggio de La Llorona, che dovrebbe essere più duro di quello di Annabelle, non fa molta presa, vuoi per degli effetti speciali non eccezionali, vuoi per l`attrice scelta per interpretarla, francamente non delle migliori esteticamente parlando per un personaggio che, quando era in vita, faceva dell`eccezionale bellezza la sua punta di diamante. Ma intendiamoci, la storia non è brutta e per chi non è del tutto avvezzo al mondo del soprannaturale risulta essere interessante e in alcuni momenti addirittura intrigante. Purtroppo ci aspettiamo sempre di meglio, o comunque “il meglio” a questi livelli, e in questo caso non andiamo oltre la sufficienza. Appuntamento alla prossima pellicola di questa serie.

La Llorona – Le lacrime del male

Genere: Horror, Mistery, Thriller

Interpreti: Linda Cardellini, Patricia Velasquez, Raymond Cruz, Marisol Ramirez, Sean Patrick Thomas, Tony Amendola, Jaynee-Lynne Kinchen, Madeleine McGraw, John Marshall Jones, Paul Rodriguez, Roman Christou, Irene Keng, Oliver Alexander, Ricardo Mamood-Vega, Sophia Santi, Andrew Tinpo Lee, Aiden Lewandowski, DeLaRosa Rivera, Jaydan Valdivia

Un film di: Michael Chaves

Durata: 93 minuti

Data di uscita: 17 aprile 2019

REVIEW OVERVIEW
Sufficiente
Previous articleAttacco a Mumbai – Una vera storia di coraggio
Next articleLe Grand Bal
Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here