Teatro Olimpico: Stagione 2015/2016

0
506
Lillo & Greg in Marchette in Trincea (Work in regress)

Presentata in conferenza stampa la stagione 2015/2016 del Teatro Olimpico con la divertente conduzione di Giancarlo Magalli. Una stagione che offre danza, musica, prosa, canzone, commedia, balletto, comicità. Si comincia, dal 29 settembre al 4 ottobre, con Semo o Nun Semo, con la cura del Maestro Nicola Piovani, uno spettacolo musicale sulla tradizione romana tra serenate, canzoni classiche, saltarelli; con Donatella Pandimiglio, Carlotta Proietti, Sara, Fois, Massimo Wertüller e l’Ensemble Aracoeli.

750 anni dopo la nascita di Dante Alighieri tornano gli spettacoli di danza di Emiliano Pellisari, ispirati alla Divina Commedia pensati come anime in volo, inscenate nei corpi dei ballerini della NoGravity Dance Company, in un compendio delle tre cantiche in: Dall’Inferno al Paradiso, una selezione di coreografie tratte dai precedenti spettacoli, dal 6 al 18 ottobre. La Carmen di Bizet, nella riscrittura dell’Orchestra di Piazza Vittorio, dal 22 ottobre all’8 novembre, vede un Don José dai ritmi brasiliani e una Carmen che vuole essere libera a tutti i costi.

A grande richiesta tornano i “conigli ruggenti” Marco Presta e Max Paiella in Anche se sei stonato, dal 10 al 22 novembre, dove c’è Giacomo, professore universitario deluso dall’amore, che prova a prendere lezioni di canto danza da Valerio, dongiovanni da piano bar.

Di mamma non ce n’è una sola, dal 24 novembre al 6 dicembre, vede Max Tortora e Paola Tiziana Cruciani alle prese con una difficile “seconda” mamma. Dall’8 dicembre al 3 gennaio Maurizio Battista torna con Allegro ma non troppo, una “sinfonia” di battute, un divenire di idee. La tradizione della scuola russa torna con Balletto di Mosca “La Classique” con La Bella Addormentata e Lo Schiaccianoci di Cajkovskij, che riempiono di classe e bravura il palco, da 6 al 10 gennaio. La comicità di Francesca Reggiani in Quello che le donne (non) dicono 2016, abbatte i luoghi comuni sulle donne con risate, repertorio e novità, dal 12 al 17 gennaio. Max Giusti, in Pezzi da 90, torna con la sua carrellata di personaggi: Lolito, Al Bano, Malgioglio, sosia del Presidente Mattarella, arrivando perfino al Papa, dal 28 gennaio al 7 febbraio. Torna il Festival Internazionale di Magia, con Supermagic, dal 28 gennaio al 7 febbraio, giunto alla tredicesima edizione. I Momix portano, dal 9 al 21 febbraio, Opus Cactus, dopo quattordici anni di successi, con suggestioni di danza scandite da ritmi tribali, colori pazzeschi, albe misteriose dove superbi ballerini si trasformano in variopinte piante animate, animali, cactus, uccelli totem. Lillo & Greg tornano, dal 23 febbraio al 3 aprile, con Marchette in Trincea (Work in regress) in cui si parte da una situazione critica fatta di attori in difficoltà, debiti, un ufficiale giudiziario e le inaspettate ed esilaranti evoluzioni. Dal 5 al 24 aprile il primo allestimento italiano di un campione di incassi in Francia: Un’ ora di tranquillità, di Florian Zeller. Diretto e interpretato da Massimo Ghini, col cast di Galatea Ranzi, Claudio Bigagli, Massimo Ciavarro, Gea Lionello, Luca Scapparone e Alessandro Giuggoli.

La superba Amii Stewart è protagonista del musical: La Via del Successo liberamente ispirato alla carriera del gruppo “Diana Ross & The Supremes” con l’orchestra dal vivo e ventisei brani riportati in chiave moderna, dal 3 al 15 maggio.

Sono confermati anche Il Festival Internazionale della Danza di Roma 2016, dell’Accademia Filarmonica Romana e del Teatro Olimpico e i concerti, come quelli dei Regina, che eseguiranno il “Live at Wembley” trent’anni dopo quello originale dei Queen e gli Across the Beatles tornano in uno spettacolo dedicato al quartetto di Liverpool.

Tra gli eventi da segnalare: il Pop Musical sul bullismo: È sempre colpa dei grandi? per la regia di Mauro Mandolini con “La compagnia delle stelle” diretta da Anna Maria Piva in collaborazione con il gruppo di psicoterapeute de “Le donne di @lice”. Un musical con la musica attuale del pop, rock, rap sulle tematiche quali: bullismo, la scuola, l’adolescenza, il rapporto tra genitori e figli. Il 26 e 27 novembre e dal 2 al 4 dicembre 2015.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here