Submergence

0
772
Dany Flinders e James More al ristorante dell`hotel in Submergence

James More: Morte. Diventa molto reale quando stai guardando qualcuno morire davanti a te. Stai pensando, è tutto quello che sono? È tutto ciò che ho raggiunto? E tutti i cliché sono veri. Stai pensando, perché adesso? Perché doveva essere … questo accadere, prima di rendermi conto di cosa sia veramente la vita? È diretto, immediato ed è tutta la loro vita esposta a te.
Danielle Flinders: Hai pensato molto alla tua morte?
James More: L’ho fatto e lo faccio.
Danielle Flinders: Ho sentito persone che mi dicevano che avevano avuto gli stessi pensieri quando si sono innamorati.
James More: No, non muori quando ti innamori.
(James More e Danielle Flinders – James McAvoy e Alicia Vikander)

James More è membro di un`organizzazione di cooperazione internazionale e Dany Flinders è una biologa e matematica che vive studiando il fondo degli oceani. I due si conoscono in Normandia su una spiaggia e tra loro inizia un sentimento forte e coinvolgente che li porta ad amarsi senza barriere.

Quello che Dany purtroppo non sa è che il vero lavoro di James è fare la spia per il governo inglese: quando il ragazzo viene catturato in Somalia e passa sotto il controllo degli estremisti islamici, Dany si trova a scandagliare i fondali del Mar Glaciale Artico. I due sie erano detti che la distanza non li avrebbe divisi, cosa dire allora del silenzio?

previous arrow
next arrow
PlayPause
Slider

 

Dramma romantico con elementi thriller diretto da Win Wenders, il maestro di Lo stato delle cose (1982), Paris, Texas (1984), Il cielo sopra Berlino (1987) e di Buena Vista Social Club (1998) che da qualche anno ha un po` perso la strada maestra che aveva trovato prima. Questo concetto viene confermato anche nel presente prodotto che non riesce a conquistare gli spettatori del tutto. Le riprese sono molto usuali, al contrario buona e fortemente evocativa la musica, in particolare quando la trama si svolge in zone sommerse dalle acque. La presenza dei flashback funziona anche se non viene usata nella maniera corretta soprattutto nella seconda parte, resta comunque interessante la fotografia di come funziona il mondo delle immersioni subacquee ad alta profondità. Alicia Vikander non molto convincente a livello di emotività ed espressioni, meglio di lei fa sicuramente James McAvoy che riesce a creare una relazione con il pubblico nella prima parte del film, prima che cominci il suo interloquire con chi lo ha rapito di temi come la religione musulmana, la jihad islamica, Abramo e via dicendo. Ed è qui che il regista si perde in maniera maggiore, dipingendo un quadro stereotipato dell`essere musulmani che, forse, visto dall`Europa Occidentale potrebbe anche andare bene, ma che oggettivamente non rispecchia per nulla o quasi la realtà di questa religione, sia nel bene che nel male. Nulla potrebbe succedere come viene raccontato in questo senso, i cattivi sono realmente cattivi, i buoni, forse, non esistono. In fondo, tutta la storia si regge anche sul parallelismo che Wenders crea tra la discesa di Dany negli inferi sottomarini e quella di James nelle mani dei terroristi, e tutto questo sembra troppo telefonato. Il finale, poi, convince ancora meno del resto. Pellicola che potrà piacere agli appassionati delle immersioni e a chi vuole abbandonarsi ad una storia d`amore tutto sommato leggera e senza troppe pretese. Sufficiente.

Submergence

Genere: Drammatici, Romantici, Thriller

InterpretiAlicia Vikander, Celyn Jones, Jannik Schümann, Jean-Pierre Lorit, Marie-Anne Cambon Bonavita, Andrea Guasch, Adam Quintero, David Lajoie, Julien Bouanich, Thibaut Evrard, Guillaume de Parceval, Loïc Corbery, Franck Rosazza, James McAvoy, Godehard Giese, Harvey Friedman, Antoine Bouchayer-Mallet, Jess Liaudin, Clémentine Baert, Heinrich Bouillet, Reda Kateb, Mohamed Hakeemshady, Alex Hafner, Wondwossen Bekele, Adama Barry, Souleymane Salif Seye, Musa Mohammed, Abdirashid Yusuf, Hervé Gallois, Julien Fenouli, Laurent Bignon, Romain Mathieu, Valerie Cueff-Gauchard, Jean-Paul Justiniano, Yahya Chavanga, Abdihakim Abdullahi Aden, Melese Enciso Pérez, Antonio Galán Sánchez, Miriam Tsehai, Alexander Siddig, Hans Tórgarð, Amal Hussein, Audrey Quoturi, Matthew Gallagher

Un film di: Wim Wenders

Durata: 112 minuti

Data di uscita: 22 agosto 2019

REVIEW OVERVIEW
Sufficiente
Previous articleIl Regno
Next articleGreta
Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here