Steve Jobs

0
34
Steve Jobs in Steve Jobs

Steve Wozniak: Ma tu che fai? Non sei un ingegnere. Non sei un designer. Non sai mettere un martello sopra un chiodo. Io ho creato il circuito! L`interfaccia grafica è stata rubata! Allora come è possibile che leggo 10 volte al giorno che Steve Jobs è un genio? Che fai?
Steve Jobs: I musicisti fanno suonare i loro strumenti. Io dirigo l`orchestra.
(Steve Wozniak e Steve Jobs – Ethan Hawke e Emma Watson)

1984, siamo vicini al lancio del primo Macintosh.
1988, il NeXT sta per partire e qualcuno sta per essere estromesso dal Consiglio di Amministrazione che conta.
1998, mancano poche ore e l`iMac verrà presentato al grande pubblico.

Ma cosa hanno in comune davvero questi tre momenti?
Un nome e un cognome, quello di Steve Jobs, con la sua vita raccontata grazie a questi 3 momenti unici che ci faranno conoscere il suo braccio destro di sempre Joanna Hoffman, sua figlia Lisa e sua madre Chrisann Brennan, il suo iniziare partner nella fondazione del primo Mac Steve Wozniak, il CEO della Apple John Sculley e il mitico esperto di software Andy Hertzfeld. Steve sarà scoperto momento dopo momento, fino ad arrivare ad avere alla fine una fotografia fedele al reale del Jobs uomo e del Jobs imprenditore.

Ennesima biografia di una delle più importanti icone degli ultimi 30 anni che punta a raccontare la storia dell`uomo in questione in modo differente dal solito. La scelta delle 3 immagini della vita di Jobs non è affatto casuale, ma rientra in un preciso piano da un lato di differenziarsi da tutti i film che abbiamo già vito sul tema, e dall`altro di raccontare qualcosa in modo speciale e diverso dal solito. Purtroppo, il risultato ottenuto non è dei migliori. Il film non decolla mai davvero, e si resta troppo spesso con l`impressione che la trama sia lenta e, in fondo, un po` troppo prevedibile. L`immagine che ci arriva è quella di una persona come tante, simile in tutto e per tutto a ciascuno di noi, un uomo che fa (tanti) errori e si comporta in modo sbagliato, folle e sconsiderato, ma una persona che in fondo di cattivo non ha nulla. L`immagine del protagonista viene quindi fornita nel modo corretto e addirittura approfondita meglio che in altre pellicole che trattavano lo stesso tema. Il problema è sempre e solo la mancanza di una potenziale empatia forte con lo spettatore che toglie molto del valore che altrimenti avrebbe avuto il film. Peccato anche per la presenza di un cast eccezionale, tra cui però non spiccano in modo particolare Michael Fassbender o Seth Rogen ma al contrario una Kate Winslet sempre più brava e vera ogni anno che passa. Molto bello il finale, che da solo varrebbe quasi il biglietto per i sentimenti che evoca: se tutto il film fosse stato a quel livello, avremmo volentieri gridato al capolavoro perchè il direttore d`orchestra che si vuole rappresentare si sarebbe davvero dimostrato tale nella rappresentazione cinematografica in questone. Piacerà comunque molto ad appassionati e addetti ai lavori.

[review]
Steve Jobs - Locandina
[two_fifth]
[/two_fifth]

[three_fifth_last] Steve Jobs

Genere: Biografici

Attori: Seth Rogen, Michael Fassbender, Jeff Daniels, Michael Stuhlbarg, Kate Winslet, Katherine Warerson, Sarah Snook, Adam Shapiro, Perla Haney-Jardine, Ripley Sobo, Makenzie Moss, John Ortiz

Durata: 122 minuti

Un film di: Danny Boyle

Data di uscita: 21 gennaio 2016

Data di uscita home video: 25 maggio 2016

[/three_fifth_last]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here