Sogno e son desto…in viaggio

0
491
Massimo Ranieri in Sogno e son desto…in viaggio

Io credo che lassù
C’era un sorriso anche per me
La stessa luce che
Si accende quando nasce un re
(Vent’anni – Massimo Ranieri)

Ritorna al Teatro Sistina Massimo Ranieri dopo i successi delle prime serate televisive su Rai Uno. Ed è un viaggio giocoso e provocatorio, un inno alla vita, all’amore e alla speranza.

L’attore e cantante si destreggia abilmente tra i suoi successi partendo dalle origini di: Vent’anni fino a Erba di casa mia, Se bruciasse la città, Rose Rosse e Perdere l’Amore e classici della musica napoletana, rivisitati dalla costruzione scenica, grazie alla sua mimica, balletti e costumi che ricreano maschere popolari come Quagliarulo campione di onestà. Spesso si omaggiano i grandi dello spettacolo come Carosone, Nino Taranto o si salutano i grandi scomparsi le struggenti interpretazioni di Vedrai vedrai di Luigi Tenco e Io vivrò (senza te) di Lucio Battisti cantata con un andamento ritmico che coinvolge tutto il corpo in un crescendo emotivo aiutato anche dall’ efficace disegno luci; fino a recuperare perle meno note, come riflessioni sull'”amore proibito” di grandi autori come Charles Aznavour, in Quel che si dice.

Notevole, oltre alla voce di potenza pressoché immutata, è l’elasticità fisica che porta Ranieri a volteggiare, contorcersi e saltare come se fosse ancora il ragazzo amato da generazioni e venuto ad acclamarlo ancora in teatro. Mentre interagisce con l’orchestra con numeri che valorizzano l’accompagnamento musicale e la fisicità delle sue esibizioni, come l’omaggio a Pino Daniele, dove l’artista si dimena seduto sul pianoforte fino a ballare quasi intorno all’orchestra. I corposi momenti musicali sono alternati con racconti divertenti in  uno spettacolo in bilico tra avanspettacolo e concerto e racconti di aneddoti importanti di una carriera che ha incontrato grandi quali Giorgio Strehler ma anche citazioni tratte da Oriana Fallaci, Alda Merini e le intramontabili raccomandazioni sul valore del tempo dell’immortale Seneca o la bellezza dei sonetti di Shakespeare.

Una ricchezza e una voglia di andare oltre se stesso per un piacere sempre diverso di un artista completo che si rinnova insieme all’affetto del pubblico supportato dalla capace orchestra formata da Max Rosati (chitarra), Andrea Pistilli (chitarra), Flavio Mazzocchi (pianoforte), Pierpaolo Ranieri (basso), Luca Trolli (batteria), Donato Sensini (fiati), Stefano Indino (fisarmonica) e Alessandro Golini (violino).

[review]
[two_fifth]
massimo-ranieri-sogno-o-son-desto [/two_fifth]
[three_fifth_last]Sogno e son Desto … in Viaggio

Genere: Teatro

Interpreti: Massimo Ranieri

di: Massimo Ranieri, Gualtiero Peirce.

Sede: Teatro Sistina, Roma

Da: dal 13 al 24 aprile 2016

[/three_fifth_last]

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here