Sinister 2

0
456
Un filmino di Sinister 2

Se lo dici a qualcuno, ammazzeremo prima te e poi tutta la tua famiglia, e guarderemo il film ancora e ancora e ancora.
(Milo – Lucas Jade Zumann)

Courtney è una madre iperprotettiva, e per questo porta i suoi due gemelli di 9 anni Zach Collins e Dylan Collins a stare in una casa della campagna dell’Illinois senza far sapere a nessuno la notizia. La scelta è fatta per proteggerli dall’ex-marito e padre dei due Clint. Clint in passato ha abusato di Dylan e anche di lei, e la scelta le sembra quella migliore.

Purtroppo la donna non sa che quella casa ha un passato pieno di sangue e morte, il luogo ideale dove Bughuul potrà presto tornare a scatenare la sua furia omicida. Fortunatamente l’investigatore privato senza nome, ex agente e vice sceriffo che sa quel che successe in passato, ha da tempo deciso di distruggere quel luogo maledetto, e quindi vi si reca trovandovi i nuovi abitanti. Questo fa mutare la sua priorità in aiutare il terzetto per prima cosa, ma ciò che purtroppo non sa è che Dylan sta già interagendo con gli orribili filmini dei bambini scomparsi.

Secondo capitolo di Sinister (2013), uno dei due o tre maggiori successi thriller e horror di quell’anno che vedeva come protagonista l’icona Ethan Hawke nei panni dello scrittore alla ricerca di ispirazione Ellison Oswalt. E già queste poche parole evidenziano quali sono i problemi di questo seguito: la mancanza di un attore protagonista di qualità e l’assenza del travaso da thriller ad horror per lo spettatore. Negli ultimi anni con lavori come Liberaci dal male (2014), Lo sguardo di Satana – Carrie (2014) e La notte del giudizio (2013) abbiamo imparato tutti come nel genere dell’orrore americano, che non riesce spesso a fare paura come quello giapponese e coreano, o hai una icona forte, o riesci a produrre delle storie così particolari, uniche e con effetti speciali davvero realistici, altrimenti produci dei film che se va bene sfiorano la sufficienza. A portare punti a favore di questa pellicola ci pensano per fortuna i filmini all’interno del film, qualcosa di davvero raccapricciante e l’elemento cardine della storia. Ma mentre nel primo movie avevamo i filmini ad interagire con il protagonista, con di conseguenza maggiore importanza per il primo, qui abbiamo invece gli attori che devono interagire con i filmini, e questo non porta valore aggiunto. Sufficienti gli effetti speciali ma non particolarmente spettacolari, interessante il riferimento al mondo della radio per poter dare una continuità temporale negli anni alla presenza di Bughuul. Per veri appassionati e per curiosi alle prime armi, mette un po’ di ansia ma non crea vero terrore. Sufficiente.

[review]
[two_fifth]Sinister 2 - Locandina

[/two_fifth]

[three_fifth_last] Sinister 2

Genere: Horror

Attori: James Ransone, Shannyn Sossamon, Lea Coco, Robert Daniel Sloan, Dartanian Sloan, Nicholas King, Tate Ellington, Lucas Jade Zumann,Caden M. Fritz, Jaden Klein, Olivia Rainey, Laila Haley

Un film di: Ciarán Foy

Durata: 97 minuti

Data di uscita: 3 settembre 2015

[/three_fifth_last]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here