Searching

0
1032
Apple MacBook, David Kim e Margot in Searching

Non la conoscevo. Non conoscevo mia figlia.
(David Kim – John Cho)

David Kim, di origine coreana, ha da tempo perso sua moglie e vive insieme a sua figlia Margot che improvvisamente diventa introvabile. Le uniche tracce che la ragazza ha lasciato si trovano all`interno del suo computer portatile, che stranamente Margot ha lasciato a casa.

David Kim è molto preoccupato per sua figlia a cui vuole un bene enorme, e decide di iniziare a conoscere la vita quotidiana e le amicizie di Margot. Che possa essere questo un modo per ritrovarla? Così l`uomo entra nel PC della giovane per scoprire come sono andate veramente le cose.

previous arrow
next arrow
PlayPause
Slider

 

Dramma, mistery e thriller si mischiano tutti insieme in questa storia decisamente diversa da quelle che siamo soliti vedere al cinema. Il regista Aneesh Chaganty decide infatti di mostrare tutte quante le scene attraverso due computer, quello di David Kim – molto bravo John Cho nella parte – e quello di sua figlia Margot. Il risultato che ottiene si basa quindi su dei continui cambi di fronte, intesi in questo caso come continui salti da un social media ai video e viceversa, passando per servizi televisivi dei principali attori online e offline del Nord America. Molto interessante come questi strumenti sono usati nella trama: si parte da un concetto di scoperta, legato al capire cosa sia successo a Margot passando per l`analisi di un computer e della presenza della giovane sui social, ad un concetto di diffusione, che vede i media di matrice televisiva pienamente al centro, fino ad arrivare all`amplificazione sempre tramite i social del tutto. La pellicola contiene come suo messaggio principale di stare tutti vicini ai nostri figli sempre, facendogli usare i social ma senza dare nulla per scontato o per semplice che tale generalmente non è. Riguardo proprio ai social il film ci mostra che li usiamo non di rado come luogo dove scrivere i nostri pensieri, pensieri che poi sovente cancelliamo ancora prima di pubblicare; quindi, una sorta di luogo dove sfogare i nostri pensieri belli e brutti, e dove se vogliamo poter tenere i ricordi di chi ci sta vicino oppure, purtroppo, di chi se ne è andato da tempo. Grosso lo spot per tutti i media e le aziende tech citate a livello di immagine in questo lavoro: ABC7, Apple iPhone, Apple iMac, CNN, Facebook, Google Search, Google Gmail, Instagram, Microsoft Windows, NBC, Norton, Reddit, TMZ, Tumblr, Twitter, YouCast e YouTube in rigoroso ordine alfabetico solo i principali tra i brand presenti. E alla fine poco importa che la trama sia tutto sommato semplice, molti di coloro che guarderanno questa pellicola lo faranno non per quella ma proprio per la sua particolarità, che la rendono qualcosa comunque da vedere.

Searching

Genere: Drammatici, Mistery, Thriller

Interpreti: John Cho, Sara Sohn, Alex Jayne Go, Megan Liu, Kya Dawn Lau, Michelle La, Joseph Lee, Dominic Hoffman, Sylvia Minassian, Melissa Disney, Connor McRaith, Colin Woodell, Debra Messing, Joseph John Schirle, Ashley Edner, Courtney Lauren Cummings C, Kenneth Mosley, Ben J. Pierce, Briana McLean, Reed Buck, Franchesca Maia, Thomas Barbusca, Erica Jenkins, Julie Nathanson, Bryce Branagan, Katie Rowe, Roy Abramsohn, Kristin Herold, Rasha Goel, Johnno Wilson, Erin Henriques, Gage Biltoft, Steven Michael Eich, Sean O’Bryan, LaSaundra Gibson, Ric Sarabia, John Macey, Betsy Foldes, Benjamin J. Cain Jr., Brad Abrell, Michelle Sparks, Gabriel D. Angell, Rene Michelle Aranda, Harvey B. Jackson, Anthony Richard Pagliaro

Un film di: Aneesh Chaganty

Durata: 101 minuti

Data di uscita: 18 ottobre 2018

REVIEW OVERVIEW
Da Vedere
Previous articleNon è vero ma ci credo
Next articleVenom
Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here