Sconnessi

0
44
Stella e Giulio Ranieri in Sconnessi

Quante volte viene toccato lo schermo di un cellulare ogni giorno? 2.600. Sapete quante di queste sono necessarie alla nostra vita? 14.
(Ettore Ranieri – Fabrizio Bentivoglio)

Il guru e professore Ettore Ranieri invita tutta la famiglia nella sua baita in montagna, conscio del problemi relazionali che esistono tra tutti i membri della stessa. Ad andare insieme a lui nel posto sono quindi i due figli Claudio e Giulio, la moglie Margherita Catenacci ormai prossima al parto con suo fratello Achille, e Tea, fidanzata di Giulio.

Ad aspettarli troveranno l`ucraina Olga, sua figlia Stella e, a sopresa, si presenterà anche Palmiro, fratellastro di Margherita e Achille che vive in una casa di cura. La situazione sembra gestibile quando, improvvisamente, in casa salta internet. Sarà il panico e anche la giusta occasione per ricostruire rapporti perduti.

Commedia degli equivoci diretta da Christian Marazziti che si presenta interessante per diversi aspetti, anche se per altri ricade nei modelli di storie classiche che negli ultimi anni ha presentato e ancora presenta la galassia del cinema italiano. Tanti di noi faticano ad ammettere quanto possano essere dipendenti dal web e, in particolare, dai telefonini a questo sempre e costantemente connessi, in una sorta di spettacolarizzazione permanente di ogni singolo pensiero, momento e fase della nostra vita. Del resto, la dipendenza da internet è una malattia a tutti gli effetti, e viene trattata dagli esperti in materia come quella dal gioco d`azzardo, dalle droghe (leggere o pesanti che siano), dal fumo o dall`alcol. A seconda del livello di incidenza che ha nella vita di ogni persona, si arriva a descriverne il suo stadio di sviluppo. Considerando questo, questa pellicola assolve pienamente al suo compito, cioè quello di descrivere i diversi modi in cui questa dipendenza opera, arrivando anche, come nel caso di Giulio, a unire insieme 2 dipendenze, quella dalla Rete e quella dal gioco d`azzardo, in questo caso online. Perfetta la scelta delle ambientazioni, un luogo sperduto sembra essere il luogo migliore dove poter sviluppare storie di questa natura.  Interessante anche la decisione del regista di usare la romanità portata all`eccesso come strumento di comicità; tutto sommato funziona, grazie soprattutto ad un Ricky Memphis in gran spolvero e ad una Carolina Crescentini finalmente convincente in un ruolo del genere. Ma è paradossalmente qui che il film mostra la sua pecca maggiore, quella di una scelta degli interpreti piuttosto altalenante: ai già Ricky MemphisCarolina Crescentini aggiungiamo alla lista dei “bravi” anche Fabrizio BentivoglioStefano Fresi e Antonia Liskova. Buone promesse ma ancora acerbi cinematograficamente parlando sono Lorenzo Zurzolo e Benedetta Porcaroli – bella nel loro caso in particolare la scena tratta da Il tempo delle mele (1980) – mentre tra i bocciati viene in primis Giulia Elettra Goretti – nel suo caso decisamente esagerate le scene a carattere sessuale. Comunque, una storia leggera per una divertente serata tra amici.

[review]

[two_fifth][/two_fifth]

[three_fifth_last] Sconnessi

Genere: Commedia

Interpreti: Fabrizio Bentivoglio, Ricky Memphis, Carolina Crescentini, Stefano Fresi, Antonia Liskova, Eugenio Franceschini, Giulia Elettra Goretti, Lorenzo Zurzolo, Benedetta Porcaroli, Maurizio Mattioli, Daniela Poggi, Fabrizio Nardi (II), Nico Di Renzo

Un film di: Christian Marazziti

Durata: 90 minuti

Data di uscita: 22 febbraio 2018

[/three_fifth_last]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here