“Romeo e Giulio” e “La cattività” in BologniniCosta Showcase

0
690
Uno scatto di scena di "Romeo e Giulio"

Una giovane realtà teatrale, si affaccia, anche a Roma, dopo il successo di Romeo e Giulio, vincitore del premio Miglior Regia e Miglior Performance presso il Festival Internazionale di Teatro Faces Without Masks a Skopje, in Macedonia, il progetto Bologninicosta, a cura di Sofia Bolognini e Dario Costa, ha presentato il nuovo evento: Showcase al Teatro Testaccio.

L’occasione vede la presentazione dello spettacolo inedito: La Cattività, diretta da Sofia Bolognini con Dario Costa come Live Sound Stage Performer. Una performance sul legame tra due donne, madre e figlia, simbolicamente legate da tubi che ricordano il cordone ombelicale, gestiti da un inquietante macchinista misterioso che prova a riportare la vita sulla Terra. I personaggi si scambiano compulsivamente frasi sull’esistenza che vanno dal sacrificio materno per il benessere dei figli, agli sforzi per il benessere. Nelle parti dialogate più vicino allla comprensione del pubblico, più evocativo, e lasciato all’interpretazione, nelle parti concettuali, dove il dialogo fisico tra le attrici è notevole. Si tratta di Giorgia Narcisi e Alessandra Cimino, quest’ultima anche autrice del testo.

Romeo e Giulio, scritto e diretto da Sofia Bolognini e interpretato da Riccardo Averaimo, Sofia Bolognini, Aurora di Gioia, Mauro de Maio, Gabriele Olivi, Gianluca Paolisso, Nicole Petruzza, Andrea Zatti  ritorna in una coincidenza particolarmente d’attualità all’indomani dellle discussioni intorno alla legge Cirinnà sulle unioni civili.

Lo spunto ricavato da Romeo e Giulietta di William Shakespeare, è arguto: la tragedia di due amanti che non possono amarsi rivista in chiave omosessuale, al giorno d’oggi fa capire quanto ci sia ancora da fare. Con un abile gioco di parole e di corpi quasi nudi, sulla scena si vedono concettualizzazioni di situazioni che vanno dalla presunta promiscuità di una discoteca gay ad aggressioni che possono essere fisiche o proclami titpici di un ostracismo politico al progresso dei diritti civili, fatto attraverso un curioso gioco dei mimi per ricostruire gli elaborati ragionamenti di certi esponenti mediatici. Particolarmente espressiva la scelta di affidare le paure, e i limiti, dei genitori di un omosessuale a due dai sessi invertiti: la mamma, casalinga tranquilla e per bene, è interpretata da un uomo e il padre, da una donna, nel ruolo di un rigido esemplare, così chiuso da sembrare sull’orlo di una possibile follia; e sembra di cogliere un profetico, quanto inaspettato e triste raccordo all’ultima strage di Orlando, dove una sparatoria ha messo fine a 50 vite in un locale gay. L’amore impossibile del classico ha nuove forme ma forse le stesse intolleranze.

Di uno stile a volte criptico, soprattutto La cattività che bisognerebbe di una revisione di vari punti e dell’impianto generale, e di una forza formale fatta di corpi e calde voci e dalla tagliente potenza dei contenuti, pur nell’inevitabile processo di raffinazione, la nuova realtà teatrale di due ventenni, già seguiti e premiati, va protetta, in un panorama che ha bisogno di teatro e attenzione all’umanità.

BOLOGNINICOSTA SHOWCASE

[review]

[two_fifth] [/two_fifth]

[three_fifth_last] Romeo e Giulio

Genere: Teatro

Regia: Sofia Bolognini

di: Sofia Bolognini

Interpreti: Riccardo Averaimo, Sofia Bolognini, Aurora di Gioia, Mauro de Maio, Gabriele Olivi, Gianluca Paolisso, Nicole Petruzza, Andrea Zatti

Sede: Teatro Testaccio, Via Romolo Gessi 8, Roma

Da: dal 10 al 12 giugno 2016

 

La cattività

Genere: Teatro

Regia: Sofia Bolognini

diAlessandra Cimino

InterpretiAlessandra Cimino, Giorgia Narcisi;

Live sound stage performer: Dario Costa 

Sede: Teatro Testaccio, Via Romolo Gessi 8, Roma

Da: dal 10 al 12 giugno 2016

[/three_fifth_last]

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here