Ready Player One

0
70
Art3mis e Parzival in Ready Player One

Mi chiamo Wade Owen Watts. Mio padre scelse questo nome perché sembrava l`identità segreta di un supereroe, tipo Peter Parker, o Bruce Banner, ma morì quando ero piccolo, e sono finito qui. Qui, nel mio piccolo angolo nel nulla, non c’è nessun posto dove andare. Nessuno. A parte Oasis.
(Wade Owen Watts – Tye Sheridan)

2045. Il mondo è molto cambiato a causa di guerre, carestie, epidemie e… Oasis, intero universo virtuale dove la maggior parte dell`umanità evade il proprio tempo libero, vivendo una sorta di vita parallela a quella reale e che spesso rischia addirittura di sostituirla. James Halliday, creatore del gioco, alla sua morte decide di lasciare il gioco e l`immenso valore che questo rappresenta a chi sarà capace di vincere 3 round di una difficile competizione.

Ma sono passati 20 anni dalla scomparsa di Halliday, e ancora nessuno ha superato il primo round del gioco. Questo, almeno, fino all`arrivo di Wade, noto su Oasis con il nome di Parzival, che riesce a capire come risolvere il primo enigma e davanti al quale da quel momento si spalanca la porta di una nuova vita. Saprà prenderla e cambiare Oasis?

Azione, avventura e fantascienza si mescolano come raramente visto prima in un prodotto che – premesso il fatto di essere in primis adatto a nerd veri – ha le caratteristiche per piacere a diversi elementi del nostro tessuto culturale, sia dal punto di vista dell`età anagrafica che da quello dello status sociale. Principale ragione di questo è la capacità, sinceramente mai vista prima finora a mia memoria, di raccontare la storia di icone, personaggi e pellicole del mondo del cinema stesse in maniera strabiliante. Intendiamoci, molti ci avevano provato finora, anche recentemente – basti pensare ad esempio ad un prodotto come Pixels (2015) – ma era sempre mancato qualcosa per rendere dei buoni prodotti qualcosa di spettacolare. L`unicità della presente pellicola è proprio nel saper fondere insieme film d`azione, horror passati alla storia, avventure, mostri e personaggi di ogni tipo, riuscendo a mantenere forte l`elemento comico che rende leggera e fa letteralmente innamorare di tutta la lavorazione. Merito di Spielberg, certo, che si rilancia alla grande dopo qualche lavoro meno riuscito, merito maggiore a tutto il mondo del cinema, che si racconta attraverso se stesso con la capacità di prendersi in giro da solo, merito sopra ogni altra cosa a tutti gli spettatori e gli appassionari, dal nerd al cinefilo, dal maniaco della fantascienza a quello del thriller, dal 60enne al 20enne, persone che questo piccolo gioiello riesce a legare insieme grazie alla loro passione principale, il cinema appunto. Bravi gli attori, ottimi gli effetti speciali e la scelta dei personaggi a questi legata – capiamo benissimo Parzival, impossibile non innamorarsi di Art3mis – e ben preparato tutto il prodotto. Se un appunto vogliamo fargli, è quello di durare forse un po` troppo rispetto anche alla logica della storia, ma come scoprirete gli enigmi sono tanti, e non era facile dare la soluzione a tutto. Da Non Perdere.

[review]

[two_fifth][/two_fifth]

[three_fifth_last] Ready Player One

Genere: Avventura, Azione, Fantascienza

Interpreti: Olivia Cooke, Ben Mendelsohn, Simon Pegg, Tye Sheridan, Mark Rylance, T.J. Miller, Hannah John-Kamen, Lena Waithe, Julia Nickson, Kae Alexander

Un film di: Steven Spielberg

Durata: 140 minuti

Data di uscita: 28 Marzo 2018

[/three_fifth_last]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here