Il Drago Invisibile

0
40
Il Drago Invisibile Elliot con Oakes Fegley

Meacham: Per quanto tempo è stato là fuori?
Grace: Sei anni.
Meacham: Sei anni. Nessuno può sopravvivere in quella foresta per sei anni, e lui non è da solo.
(Meacham e Grace – Robert Redford e Bryce Dallas Howard)

In un periodo di riedizione di film Disney noti, in chiave live action, non ci sono solo i classici animati come Il Libro della Giungla (2016) o Cenerentola (2015), ma anche film relativamente meno famosi, come Elliot, Il Drago invisibile (1977) film in tecnica mista con un drago animato a mano. In questo nuovo film il Drago è in computer grafica con un impatto più realistico nelle scene girate dal vivo, mentre sono assenti le canzoni del film originale; tra l’altro uno dei pochi film Disney dove le canzoni sono carine ma non proprio memorabili. Quindi, per una volta, l’operazione di trasformazione più “prosaica” di un remake gli reca tutto sommato un vantaggio.

In questa storia, il signor Meacham, un vecchio intagliatore di legno, interpretato da un carismatico Robert Redford, per anni ha affascinato i bambini della sua città raccontando le storie di un drago che si nasconde nelle foreste del Pacific Northwest. Per sua figlia Grace, che lavora come guardia forestale, queste storie non sono altro che leggende, questo finché non incontra Pete. Pete è un misterioso bambino di dieci anni, senza casa né famiglia, che sostiene di vivere nella foresta insieme a un gigantesco drago verde di nome Elliott. Stando alle descrizioni di Pete, Elliott sembra estremamente simile al drago presente nei racconti del signor Meacham e con l’aiuto dell’undicenne Natalie, figlia del proprietario della segheria locale, Grace deciderà di scoprire la verità su Pete e sul suo incredibile drago.

Robert Redford è il prestito del cinema blasonato, così come da recente tradizione che vede registi e attori di rilievo in questi remake, e la sua presenza, ben inserita nel film, lo impreziosisce.

Tra le novità rispetto al film originale c’è il cambio di contesto dell’orfanello che fa amicizia col Drago Elliot. Lì uno sfruttato da una famiglia di delinquenti, qui un bambino scampato a un incidente automobilistico, dopo una scena di grande impatto emotivo che, senza troppo mostrare, lo catapulta dalla tranquillità familiare a un’esistenza nella foresta.

Questo trattamento approfitta con intelligenza nel prendere spunto dall’originale per dare nuove corde al racconto, soprattutto dandogli una verosimiglianza in un contesto contemporaneo. Il bambino perduto nella foresta è sicuramente vicino ai racconti de Il Libro della Giungla (2016) o a Tarzan, storie non a caso tornate recentemente alla ribalta al cinema. Così il mistero della foresta, dove persino un bambino è riuscito a sparire, cela in modo verosimile la presenza di un drago, oltretutto invisibile. Affascinante e ben fotografata la foresta come luogo incantato, al riparo dal Mondo esterno dove finisce un bambino perduto, con solo un libro illustrato come conforto iniziale da solitudine e intemperie, e dove incontra un Drago invisibile. Loro insieme possono vivere come una famiglia.

Movimenta la sceneggiatura anche il diverso atteggiamento dei personaggi nei confronti del “mostro” e del mistero. Il vecchio che lo vede come un vecchio amico leggendario, i bambini come un nuovo amico in cui credono, la guardia forestale Grace pragmatica che pensa di conoscere la foresta e crede solo in ciò che vede; il cognato padrone della segheria che spera di ricavare un profitto dal drago e dalla foresta, minacciata infatti dal disboscamento.

Chiaramente anche in questa favola ecologica e di buoni sentimenti la bestia ha da insegnare qualcosa a tutti. Sempre interessante il tema del bambino selvaggio che impara a conoscere il mondo abitato e a stare con i suoi simili umani. Il piccolo Pete vive la gioia dell’amicizia e della famiglia grazie a un aiuto straordinario.

Un rassicurante ma non banale film su ingredienti che funzionano e ben gestiti.

[review]

[two_fifth]

[/two_fifth]

[three_fifth_last] Il Drago Invisibile

Genere: AvventuraFantasyRagazzi

Interpreti: Bryce Dallas Howard, Karl Urban, Robert Redford, Wes Bentley, Isiah Whitlock jr., Craig Hall, Oakes Fegley, Oona Laurence, Gareth Reeves, Phil Grieve

Durata: 102 minuti

Un film di: David Lowery

Data di uscita: 10 agosto 2016

[/three_fifth_last]

Previous articleAmerican Pastoral, promo video e date
Next articleThe Witch
Andrea è laureato in Teorie e tecniche del linguaggio cinematografico. Segue e scrive di cinema e teatro, dopo aver coltivato e amato quest'ultimo personalmente, studiando teatro e canto e partecipando a spettacoli e Festival, in Italia e non solo. Ha scritto per varie testate tra cui Best Movie e Saltinaria, Cinespresso e Amazing Cinema. Nel suo percorso si occupa anche della promozione e organizzazione di eventi culturali, teatrali, musicali e turistici. Tra questi ci sono stati Musicultura, MArtelive, e il Levante International Film Fest.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here