Pericle il Nero

0
573

Il mio nome è Pericle Scalzone e di mestiere faccio il culo alla gente
(Pericle Scalzone – Riccardo Scamarcio)

Tratto dall’omonimo libro di Giuseppe Ferrandino, il film è una sintesi ben riuscita tra un noir e un film introspettivo in cui la voce narrante dello stesso Pericle ci racconta la storia e l’evoluzione di un uomo solo, cresciuto senza famiglia, asservito alla mala che, per vie del tutto incidentali prende coscienza di sè e inizia a combattere per un Destino diverso da quello che sembra già scritto nel suo DNA. La prima parte del film inquadra l’esistenza solitaria e un pò raminga di Pericle Scalzone, detto Il Nero (Riccardo Scamarcio), il cui mestiere è di “fare il culo alla gente” per conto di Don Luigi (Gigio Morra), boss camorrista emigrato in Belgio. Un’esistenza apparentemente consumata nell’incoscienza tra droga, film porno e sogni frustrati. Ma durante una spedizione punitiva per conto del boss, un errore commesso da Pericle lo costringerà ad una latitanza e poi alla fuga in Francia. E in questo lasso di tempo Pericle si interroga, esplora nuovi pensieri, si misura col desiderio di una vita diversa, altra da quella che ha condotto sino ad allora. Sarà a Calais che avrà modo d’incontrare una donna, Anastasia (Marina Foïs), che dapprima lo respingerà per poi accoglierlo senza troppi pregiudizi nella sua casa, nella sua vita, tra i suoi figli. Ed è lì che inizierà a prendere in considerazione la possibilità di dare una svolta alla propria esistenza, di lottare per riprendersi la propria libertà.

La trama pertanto sviluppa sia l’intreccio narrativo sia il percorso di crescita umano di Pericle che, dietro la maschera dell’esecutore senza scrupoli nasconde il dolore di essere rimasto orfano e di condurre una vita solitaria senza alcun affetto se non la distaccata benevolenza del boss per il quale lavora. Oltre le immagini e il narrato del protagonista si staglia su tutto il silenzio e quei momenti di solitudine che testimoniano il travaglio di un’anima alla ricerca di qualcosa di più dalla vita.

Il film, diretto da Stefano Mordini e prodotto dalla Buena Onda di Valeria Golino, Riccardo Scamarcio e Viola Sestrieri, si distingue per l’ottimo lavoro di sceneggiatura e di riadattamento del romanzo, per la regia attenta e ben dosata e, non ultimo, per l’interpretazione davvero convincente di Riccardo Scamarcio che da anima e profondità al personaggio di Pericle.

Sarà per l’insieme di questi fattori, ognuno degno di appeal, che il film (unico italiano in concorso) è stato selezionato dal Festival di Cannes per concorrere nella sezione Un certain regard.

[review]

[two_fifth]Pericle il Nero - Locandina[/two_fifth]

[three_fifth_last] Pericle il Nero

Genere: Drammatici, Noir, Polizieschi

Attori: Riccardo Scamarcio, Marina Foïs, Valentina Acca, Gigio Morra, Maria Luisa Santella, Lucia Ragni, Eduardo Scarpetta

Durata: 105 minuti

Un film di: Stefano Mordini

Data di uscita: 12 Maggio 2016

[/three_fifth_last]

Previous articleInferno, promo video e date
Next articleIt Follows, promo video e date
Creativa, eclettica, irrequieta, insofferente verso qualsiasi schema, stereotipo o luogo comune. Una nomade del pensiero, una ricercatrice dello spirito, una cultrice dell’ironia, un’appassionata cinefila nonché cinofila. Laureata in Scienze Politiche con indirizzo internazionale ed un Master in Relazione Pubbliche Europee, vanta una seniority come project manager, formatrice ed esperta marketing e comunicazione. Molto attiva nell'associazionismo imprenditoriale, fa parte dal 2010 del Comitato per l’Imprenditorialità Femminile della Camera di Commercio di Roma. Appassionata da sempre alla scrittura, ha pubblicato recentemente un libro di poesie “Impronte Stille d’anima”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here