Pay the Ghost

0
934
Mike Lawford e Kristen in Pay the Ghost

Charlie: Papà, possiamo pagare il fantasma?
Mike Lawford: Cosa?
(Charlie e Mike Lawford – Jack Fulton e Nicolas Cage)

New York City.
Durante l`annuale festa di Halloween Mike Lawford porta suo figlio Charlie in mezzo alla folla festante. Ma basta un`attimo di distrazione e Charlie, che da qualche tempo faceva strane domande a suo padre, scompare nel nulla. Le ricerche del piccolo da parte di Mike e e sua moglie Kristen si rivelano purtroppo del tutto inutili.

Passato 1 anno dal tragico evento, la coppia, che non ha retto allo sconforto, si è separata. Ma Mike non ha ancora perso la speranza di ritrovare Charlie, sia perchè il corpo del piccolo non è stato ancora ritrovato, che perchè ogni tanto ha la sensazione di vedere una strana figura vicino a lui. Quando anche a Kristen arrivano strani segnali, Mike riesce a coinvolgerla in quella che si rivela essere una lotta contro il tempo e contro qualcosa che ha poco di umano ormai.

Dramma, mistery e un pò di horror low profile si mischiano abbastanza bene nell`ultimo dei tanti film che vedono protagonista Nicholas Cage, una delle star più amate e allo stesso tempo più odiate di tutta Hollywood. Al centro della storia ci sono i bambini, e il peso che i figli riescono ad avere all`interno dei rapporti familiari. Ogni coppia moderna che si rispetti non di rado sta ancora insieme solo per la presenza dei piccoli, vera e propria luce e motore di energia che permette ad ogni rapporto di funzionare al meglio. Comunque anche il rapporto figli genitori è difficile troppo spesso, e questo si riverbera direttamente nella relazione familiare. Insieme ai bimbi centrale è Halloween, festività dogmatica negli USA che viene qui ben descritta all`interno de La Grande Mela con ricca dovizia di particolari. Andando più a fondo sui protagonisti, il principale, cioè Mike Lawford, si trova durante lo svolgimento di tutta la pellicola in un vero e proprio stato claustrofobico e in crisi esistenziale, roso dal senso di colpa per la perdita del figlio. Buona la recitazione di Nicholas Cage, sempre però poco espressivo: è questo il difetto di questo attore e in questo caso, purtroppo, non riesce a trasmettere paura né sentimenti di forte sofferenza. Totalmente opposta è invece la comunicazione di Sarah Wayne Callies, che tutti o quasi conoscono benissimo in quanto co-protagonista nel ruolo di Lori Grimes delle prime 3 stagioni di The Walking Dead (2010-); qui Sarah interpreta una Kristen Lawford oltremodo vitale e che trasmette energia, vita e allo stesso tempo paura e terrore. Uno degli appunti che si possono fare al film è un`eccessiva lunghezza: 15 minuti in meno avrebbero reso tutta la storia più leggera e digeribile da parte del pubblico. Effetti speciali buoni anche se non di primissima fascia. Film nel complesso buono, anche se non riesce a bucare lo schermo come forse avrebbero desiderato i suoi produttori.

Pay the Ghost - Locandina Pay the Ghost

Genere: Drammatici, Mistery, Horror

Attori: Nicolas Cage, Sarah Wayne Callies, Veronica Ferres, Alex Mallari Jr., Jack Fulton, Erin Boyes, Lyriq Bent, Sofia Wells, Mark Irvingsen, Elizabeth Jeanne le Roux, Ho Chow, Maxwell McCabe-Lokos, Juan Carlos Velis

Durata: 90 minuti

Un film di: Uli Edel

Data di uscita: 20 ottobre 2016

SHARE
Previous articleMike & Dave: Un matrimonio da sballo
Next articleSnowden, promo video e date
Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

LEAVE A REPLY