Partisan

0
11
Gregori e Alexander in Partisan

E’ importantissimo avere cura delle cose che ami quando le hai, e proteggerle.
(Gregori – Vincent Cassel)

Puoi essere il fratello maggiore, il loro protettore, e distruggere chiunque provi a fargli del male.
(Gregori – Vincent Cassel)

Alexander è un giovane di 11 anni che vive in un luogo imprecisato dell’Europa dell’Est. Questo posto si trova alla periferia della cittàAlexander ci abita insieme a sua madre e a tante altre madri e bambini, in una sorta di comune diretta dall’unico uomo presente, Gregori.

Gregori ama tutte le madri e adora quelli che considera i suoi figli, ai quali elargisce insegnamenti quotidiani su come affrontare la vita, con un sistema di dure regole, premi e punizioni. I bambini devono essere pronti ad affrontare il mondo che li aspetta, un luogo pieno di orrore dove dovranno anche sapere come uccidere. Alexander, però, sta diventando grande e inizia a porsi delle domande sui metodi di Gregori, domande a cui cercherà di trovare una sua personale risposta.

Dramma con punte da thriller presentato e vincitore di premi al Sundance Film Festival 2015 che grazie alla capacità analitica del regista Ariel Kleiman permette allo spettatore di fare un viaggio dentro un ipotetico microcosmo in cui al centro c’è un forte e dispotico re, e attorno a lui ci sono innocenti bambini pronti ad assorbire come spugne ogni informazione ricevuta. Il re elargisce premi e doni in grande quantità, ma tutto deve passare per lui, non sono ammessi personalismi. In un mondo di bambini, se chiuso ermeticamente come questo, tale comportamento potrebbe sembrare giusto, ma quando da questo si vira verso l’adolescenza e poi l’età adulta, la nascita di dubbi diventa qualcosa di normale e altrettanto comprensibile. Oltre ad una sceneggiatura perfetta e a delle immagini mozzafiato, altro punto di forza del film è proprio Gregori, un incredibile Vincent Cassel bravissimo a mostrare non tanto la violenza insita dentro il personaggio che interpreta ma proprio la debolezza e la voglia di trasmettere a tutti quelli che gli stanno vicino proprio la sua essenza naturale, salvo poi scontrarsi direttamente con Alexander, un meraviglioso Jeremy Chabriel a cui pronostichiamo un futuro cinematografico assicurato. Gregori insegna ai suoi piccoli bambini soldato tutto tranne forse la cosa più importante nella vita, essere se stessi in modo autonomo. Questa è la scelta che ciascuno di noi si trova ad affrontare nella vita, ed è impressionante in questo senso il punto in comune tra questo lavoro e il recentissimo In un posto bellissimo (2015) di Giorgia Cecere. Queste scelte, quelle che da adulti diventa quasi impossibile fare a meno di pagare un prezzo salato, quelle che dovrebbero essere estremamente facili da bambini ma che qui non è possibile neppure provare a pensare, pena essere eliminati. Splendido debutto nel mondo dei lungometraggi, da non perdere.

[review]
[two_fifth]Partisan - Locandina

[/two_fifth]

[three_fifth_last] Partisan

Genere: Drammatici, Thriller

Attori: Vincent Cassel, Nigel Barber, Jeremy Chabriel, Florence Mezzara, Sapidah Kian, Samuel Eydlish, Wietse Cocu, Timothy Styles, Anastasia Prystay, Katalin Hegedus, Natalia Gorbacheva, Sosina Wogayehu, Zsofia Stavropoulos, Alexander Kuzmenko, Daniel Vernikovski

Un film di: Ariel Kleiman

Durata: 98 minuti

Data di uscita: 27 agosto 2015

[/three_fifth_last]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here