Il fuoco della vendetta

0
935
Russel Baze e Rodney Raze in Il fuoco della vendetta

Russell: “Hai un problema con me amico”?
Curtis: “Ho un problema con tutti.”
(Curtis DeGroat e Russell Baze – Woody Harrelson e Christian Bale)

L’esistenza del giovane Russell Baze prosegue senza particolari scossoni rispetto a quella che è la sua scioccante normalità. Lavoratore di una squallida acciaieria, Russell passa le notti a occuparsi del padre, povero malato terminale ormai incapace di muoversi, prima di finire in carcere per i postumi di un incidente automobilistico.

Diversa è la vita di suo fratello Rodney che, in passato soldato in missione per quattro volte in Iraq, è ora entrato nel pericoloso giro di una organizzazione criminale che crea e scommette su incontri di lotta libera a scopo di scommessa.

Un giorno Rodney scompare e Russell, di fronte all’oggettiva incapacità della polizia di trovare una strada concreta per capire cosa gli sia successo e ritrovarlo, decide che è arrivato il momento di farsi giustizia da solo.

Il regista Scott Cooper, noto a tantissimi per Crazy Heart (2010), dirige questo film che colpisce per la normalità con cui parla di temi e situazioni che di normale non hanno nulla o quasi. La storia, estremamente stratificata, pone il suo punto di forza laddove si trova proprio il suo limite: la mancanza oggettiva di una trama che va oltre a quelle già viste in film di questo genere viene ampiamente compensata da una fotografia asciutta ed essenziale che però allo stesso modo riesce ad essere profonda e coinvolgente. Tante sono le microstorie contenute all’interno di questo film, a partire dal rapporto dicotomico tra i due fratelli Baze, interpretati qui dal sempre bravo Christian Bale e da un’ottimo Casey Affleck, passando per la storia d’amore finita tra Russell Baze e Lena Taylor (non male Zoe Saldana nel ruolo) e andando a finire alla totale mancanza di senso civile di Harlan DeGroat, un Woody Harrelson meraviglioso interprete di una scena da lacrime agli occhi capace di farci capire che anche i mostri hanno, in una loro perversa moralità dei sentimenti reali. Tutto questo muoversi di corpi, spiriti ed esseri umani avviene in un ambiente estremamente liquido, piena rappresentazione della fornace della vita di cui sono in balia tutti gli esseri umani del pianeta. Di questi fa parte anche John Petty, interpretato da Willem Dafoe, attore che sta proprio in questo periodo vivendo una seconda giovinezza artistica, a dispetto della sua età ormai non più così verde. Ottime le colorazioni, le luci e gli ambienti di un film che è capace di toccare i cuori in modo semplice e diretto, andando dritto al centro di concetti che, seppur forse scontati, fa bene a tutti ricordare e tenere a mente nel modo migliore. Da vedere.

Il fuoco della vendetta - locandina Il fuoco della vendetta

Genere: ThrillerDrammatici

Cast: Christian Bale, Zoe Saldana, Woody Harrelson, Casey Affleck, Willem Dafoe, Forest Whitaker, Boyd Holbrook, Sam Shepard, Dendrie Taylor, Tom Bower, Mark Kubr, Jack Erdie, Efka Kvaraciejus, Gordon Michaels, Aaron Toney, Tommy Lafitte, Carl Ciarfalio, Nancy Mosser, Bingo O’Malley, Bobby Wolfe, Charles David Richards, John W. Kleer, Corey Rieger, Jason Greear, Elias Lemon, Angela Kauffman, Tony Amen, Diedra Arthur-O’Ree, Matt Baker, Tiffany Bell, Todd Bobenrieth, Ryan C. Bogdewic, Zachary Bolen, Dave Campbell, Norman Cardaro, Lonell R. Childred, Carl Clemons, Julian Curi, Jarrod DiGiorgi, Roger Dillingham Jr., Dicky Eklund Jr., Pasquale Fabbozzi, Mark Falvo, Eric Filo, Joe Fishel, Jim Fitzgerald, Ryan Goimarac, Vito Grassi, Richard Guesman, John W. Iwanonkiw, Dean Jacobs, Christopher Kaczmarek, William Kania, James Lloyd, Scott Lockhart, Eric Michael Logan Lorenz, Emerick Martin, Tiffany Sander McKenzie, Phil Nardozzi, Don Nowacki, John Pierce, Eliot Preschutti, James Quinn, Nate Ragon, Doug Roberts, Earl Rorer, Brenna Roth, Jason Sabatasse, Charles Salsgiver, Michael K. Sieg, Jason Simonette, Douglas Slygh, Mike Stern, Ted L. Stewart, Robert Stull, Anthony Townsend, Joshua Vish, Blake Vogel, Mike Walker, Bradley Walkowiak, James Werley, Nickolas Wiegand

Un film di: Scott Cooper

Durata: 116 minuti

Data di uscita: 27 Agosto 2014

SHARE
Previous articleAlabama Monroe – Una storia d’amore
Next articleColpa delle stelle
Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

LEAVE A REPLY