Onward – Oltre la magia: il regista e le voci italiane

0
2342
Onward presentato da Sabrina Ferilli, Fabio Volo, Dan Scanlon, Favij, Raul Cremona, David Parenzo

Il nuovo film animato Disney-Pixar Onward – Oltre la magia (2020) esce in Italia il 16 aprile 2020.

Racconta la storia di due fratelli elfi adolescenti, Ian e il più grande Barley, che si imbarcano in una straordinaria avventura per completare un incantesimo e cercare una magia che possa consentire loro di rivedere il defunto padre per un giorno.

La pellicola è stata presentata alla stampa dal regista Dan Scanlon e dale voci italiane di Sabrina Ferilli nel ruolo di Laurel Lightfoot, la madre dei fratelli; di Fabio Volo alias il padre Wilden Lightfoot. Con loro Favij, Raul Cremona e David Parenzo hanno partecipato con dei camei nei ruoli di uno spiritello, di un apprendista stregone e di un cameriere.

Il regista Dan Scanlon, che ha realizzato anche Monsters University (2013), ha dichiarato:

La storia è ispirata al rapporto con mio fratello e al legame con nostro padre, che è venuto a mancare quando avevo circa un anno. Lui è sempre stato un mistero per noi. Un nostro parente ci ha inviato una registrazione su cassetta in cui lui pronunciava soltanto due parole: ‘ciao’ e ‘arrivederci’. Due parole. Ma per me e mio fratello era pura magia.

Queste sono alcune delle riflessioni più interessanti emerse in conferenza:

Dan Scanlon: Questo film rappresenta la ricerca della forza interiore per aiutarci ad essere quelli che siamo insieme al supporto di fratelli e amici. Anche io ero timido e insicuro come tanti che lo sono pure a 40 anni.

Sabrina Ferilli: Io ho iniziato col doppiaggio. Lo amo, per me è un arricchimento di un lavoro che si può sempre migliorare. Questo è il terzo film Pixar che doppio, dopo Cars (2006) e Cars 2 (2011) e ora interpreto una mamma. Questa mamma è un personaggio caldo e mi ha dato la possibilità di esplorare di più l’interpretazione e le sue emozioni. Questo film è più maturo. Il giovane ha un’ agenda di cose da fare e riscopre il sostegno del fratello che ha difatti sostituito il padre.

Fabio Volo: Per me il doppiaggio è un ponte tra fare l’attore e fare radio. Inoltre pure io ho 2 figli maschi.
C’è una canzone di James Choplin che dice che “scambierei tutto il mio domani per un giorno del passato”. Un concetto che ricorre in questo bellissimo film per bambini. C’è anche il primo personaggio apertamente omosessuale di questo Studio ed è un passo avanti.

Dan Scanlon: Siamo orgogliosi di rappresentare tutta la realtà che comprende vari tipi di famiglie.

Raul Cremona: Il padre a metà che si vede nel film poi ricorda metaforicamente quanti padri a metà ci sono nella realtà.

Il regista torna poi sulla pellicola e sull’assetto attuale della Pixar:

Dan Scanlon: La tecnologia è una forma di  magia comoda che è utilissima. Il film non va contro la tecnologia. Però oggi ci vorrebbe una via di mezzo. Dobbiamo cercare il nostro potenziale come il protagonista che per raggiungere il suo obiettivo attraversa la strada più contorta.

Nell’attuale orizzonte dei prodotti Pixar è una fortuna che vengano considerate tutte le idee strane come quella di vedere solo le gambe di un papà e come era stato vedere un topo che cucina in Ratatouille (2007). In futuro vedremo molte nuove pellicole.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here