Nemesi

0
792
Frank Kitchen in Nemesi

Il punto Dr. Gale è che in aggiunta alla mia qualifica di medico chirurgo, io sono un`artista.
(Dr. Rachel Jane – Sigourney Weaver)

Ti ho offerto una seconda occasione, e l`hai sprecata. Ricordatelo.
(Dr. Rachel Jane – Sigourney Weaver)

La Dr.ssa Rachel Jane, chirurga plastica di fama mondiale, fa rapire il killer Frank Kitchen per vendicarsi del fatto che una delle sue vittime è stato suo fratello. La punizione che Rachel Jane ha in serbo per Frank è esemplare: la donna lo opera facendolo diventare una donna e Frank si sveglia con il cambio di sesso avvenuto.

Da quel momento la vita di quello che fino a ieri era Frank Kitchen, uno dei più famosi assassini in circolazione e stimato uomo tutto d`un pezzo, cambia per sempre. Ma lo spirito di Frank è rimasto lo stesso, così l`uomo decide di andare a cercare la donna che lo ha ridotto così per avere anche lui, o meglio dire lei, la sua vendetta.

Thriller poliziesco d`azione che cerca di seguire lo stile tipico del regista Walter Hill facendo però questa volta un buco nell`acqua. Intendiamoci: il film non è brutto ed è piacevole da vedere, ma allo stesso tempo è pieno di errori che non fanno onore al creatore de I guerrieri della notte (1979) e 48 ore (1982). Ma andiamo con ordine. Come sempre interessante, anche se ormai già vista e forse un po`abusata, la scelta dell`autore di inserire in vari momenti della storia dei designi simili a fumetti. Molti i flashback presenti nella pellicola, però costruiti in modo confuso e poco rispondenti alle necessità che la trama stessa palesa in varie sue fasi. Ma a conti fatti non è questo il vero punto che il registra ci vuole comunicare. Al centro di questa lavorazione c`è infatti la sessualità vista a vari livelli, a partire dai cambi di sesso voluti oppure imposti, passando per la transessualità e i nudi femminili e maschili, in questo caso a dire la verità troppo cercati e poco naturali, come fossero qualcosa di necessario per far decollare tutta quanta la storia. Questo vale ancora di più per Frank Kitchen alias Michelle Rodriguez, che è quella che si presta in modo maggiore a questo gioco del vedo/non vedo. Qualche punto in più si recupera grazie alle continue battute, o forse sarebbe meglio dire freddure, di Sigourney Weaver che fanno ridere e non poco lo spettatore. In di per sè i personaggi sono a tratti ridicoli e poco reali per come agiscono, per come ridono e per come si comportano, restando però allo stesso tempo paradossalmente interessanti perchè, in pieno stile Walter Hill, fanno vedere qualcosa di diverso rispetto a ciò a cui siamo abituati. Più nello specifico è interessante seguire le azioni e i comportamenti di Frank Kitchen, perchè ci fanno vedere in modo abbastanza chiaro la differenza in cui uomini e donne vedono i rapporti umani e la coppia. Nel complesso, la storia è comunque un po` troppo lenta e andrebbe velocizzata in certi suoi momenti per poter risultare pienamente attrattiva. Complessivamente, onore al tentativo del regista, ma purtroppo questa volta non si può andare oltre la sufficienza.


Nemesi

Genere: Azione, Polizieschi, Thriller

Attori: Sigourney Weaver, Michelle Rodriguez, Tony Shalhoub, Anthony LaPaglia, Terry Chen, Ken Kirzinger, Paul McGillion, Caitlin Gerard, Hugo Ateo, Paul Lazenby

Durata: 95 minuti

Un film di: Walter Hill

Data di uscita: 19 Ottobre 2017

SHARE
Previous articleLa Battaglia dei Sessi
Next articleAggiungi un Posto a Tavola
Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

LEAVE A REPLY