Mr Long

0
732
Lily, Jun e Long in Mr Long

E tu chi saresti?
(Long – Chen Chang)

Grazie.
(Lily – Yi Ti Yao)

Long: Perche` secondo te sta succedendo tutto questo?
Jun: Perche ti comporti da fico e non parli mai.
(Long e Jun – Chen Chang e Run-yin Bai)

Il killer cinese Mr Long, generalmente attivo sull`isola di Taiwan, riceve la richiesta di uccidere per una grossa cifra una persona di Tokyo, in Giappone. Il ragazzo, come sempre senza scrupoli, parte e si reca a svolgere il suo compito ma le cose, purtroppo per lui, non vanno nel verso che si stava aspettando.

Ferito e braccato, Long trova rifugio in una baraccopoli di periferia e, quando si risveglia, trova davanti a sé Jun, un bambino che decide di aiutarlo chiedendogli però un supporto per sua madre Lily, drogata e senza più la forza di poter dare le attenzioni necessarie al figlio. Long scoprirà qualità innate di sé che aveva sempre un po` trascurato fino ad allora.

previous arrow
next arrow
PlayPause
Slider

 

Un po` d`azione, parecchia malinconia e tanto dramma per il nuovo lavoro di Sabu che già aveva incantato in Giappone e non solo grazie a Chasuke’s Journey (2015). Anche questa volta il regista non tradisce le attese, confezionando un racconto esteticamente perfetto nella sua violenza, malinconia e, tutto sommato, nei suoi buoni sentimenti la cui miccia innescata da Junottimo il piccolo Run-yin Bai nella parte – è pronta ad esplodere al momento giusto. Perché è indubbio come all`interno di questa pellicola coesistano elementi di violenza durissima mischiati ad altri di dolcezza e sensibilità assoluta. Come gli estremi che, toccandosi alle due estremità di un cerchio, non sono poi effettivamente tanto lontani l`uno dall`altro, così in questo prodotto questi due aspetti apparentemente inconciliabili riescono a coesistere benissimo, regalando allo spettatore una fiaba moderna di rara bellezza come brutalità e sensazioni reali. Tutto questo viene sorretto da delle scene d`azione che, quando presenti, sono mozzafiato e dalla cucina che da elemento marginale si trasforma in elemento centrale del film, capace di mostrare la bravura di Long per un`arte che solo persone di una sensibilità estrema e con una grande capacità di curare i dettagli sarebbero capaci di portare avanti al meglio. Molto interessante poi il dualismo Cina/Giappone, e quindi lingua cinese e lingua giapponese, presente durante tutta la trama, come fosse un`arcaica barriera dura da abbattere almeno all`apparenza, ma in realtà facilmente superabile grazie alla forza senza fine dei buoni sentimenti e del bene. Bravissimi Chen Chang nel ruolo di Long e la bellissima Yi Ti Yao in quello di Lily, a conferma, se mai ce ne fosse bisogno, che il cinema dell`Estremo Oriente sta facendo passi da gigante – si pensi anche ad esempio a Crazy & Rich (2018) – funzionali ad arrivare al top del settore e se possibile anche superarlo. A Yi Ti Yao viene dedicato addirittura un lungo flashback, funzionale a far capire come la giovane è arrivata nella condizione in cui si trova quando Long la incontra. Decisamente una spinta costruttiva per Europa e Nord America in questo senso. Da non perdere.

Mr Long

Genere: Azione, Drammatici, Polizieschi

Interpreti: Chen Chang, Shô Aoyagi, Yi Ti Yao, Run-yin Bai, Masashi Arifuku, Tarô Suwa, Ritsuko Ohkusa, Shiiko Utagawa, Yûsuke Fukuchi, Tetsuya Chiba

Un film di: Sabu

Durata: 128 minuti

Data di uscita: 29 gosto 2018

REVIEW OVERVIEW
Da Non Perdere
Previous articleUn affare di famiglia
Next articleMamma Mia! Ci risiamo
Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here