Moms! Il primo varietà sulla maternità

0
26
Artiste di Moms! Il primo varietà sulla maternità

Al Teatro Belli di Roma è in scena Moms! Il primo varietà sulla maternità, della Compagnia Tacchi Misti; versione italiana, con la regia di Ferdinando Ceriani, tratta dalla commedia Mom’s the word di Jill Daum, Linda Carson, Alison Kelly, Barbara Pollard, Robin Nichol e Deborah Williams, sei mamme-attrici che hanno vissuto le agonie e le estasi della maternità.

Questo spettacolo è interpretato da quattro donne affronta il tema di uno dei miracoli della vita: la maternità, che nella gestione quotidiana è tutt’altro che spettacolare.

A partire da un travaglio di gruppo, con efficaci suoni e luci che fanno pensare alla fatica di un lancio spaziale, inizia un racconto della maternità e sull’essere genitori, tra monologhi, canzoni, balletti e gag. Non è facile intrattenere un pubblico su tematiche che quasi sempre sono un vissuto delle madri, sole e da sole, e che non viene molto compreso al di fuori. Il risultato è una comicità con una riflessione seria, tra le righe, sulle ansie, i drammi, le ossessioni ma anche le gioie dell’avere figli, attraverso le notti insonni mentre i metodi educativi impartiti da una pediatra fredda e teorica falliscono miseramente, la casa e i vestiti sono continuamente da pulire e i giudizi degli altri, e autoimposti sono implacabili.

Regia e interpretazione affrontano con abilità i momenti di reciproca confidenza fra queste quattro donne, che a volte costituiscono gruppi di terapia oppure chiacchiere da salotto, sull’assenza di aiuto da parte del marito e perdita di pazienza con bimbi troppo esuberanti. La difficoltà dell’essere madre diventa un efficace momento di parodia dei quiz a premi dove la complessata madre di turno deve rispondere, da sola, alle intricate domande sulla maternità e alle difficili risposte sui dubbi di sempre.

Carine le parti cantate come la rivisitazione di Mamma Mia degli Abba, dove le quattro “malcapitate” si chiedono come affrontare gravidanza e parto o quella divertente del Gioca jouer dove si cercano di scoprire tutti i pericoli domestici in cui i piccoli possono cacciarsi o ancora una lettera ispirata a Caro amico ti scrivo di Lucio Dalla dove una mamma disperata cerca l’aiuto del compagno distante. Va detto che, soprattutto le parti musicali, tecnicamente sono affaticate da uno sfasamento tra i volumi dei suoni di scena e quelli delle voci delle attrici, a volte coperte.

Lo spazio del Teatro Belli è usato sapientemente, sfruttando anche ingressi in scena a sorpresa dove le attrici diventano altri personaggi, come un medico o una presentatrice televisiva.

Moms! Il primo varietà sulla maternità incastra bene i suoi ingredienti e riesce in quasi tutte le parti comiche pur considerando la difficoltà di montare tante scene non sempre consequenziali tra loro. Soprattutto regge sull’armonia delle attrici in cui ognuna porta un carattere diverso: Carla Ferraro rappresenta anche nella mimica la donna sofisticata che affronta l’essere madre e la quotidianità domestica, Laura Mazzi la dolcezza e la pazienza della bontà materna, Silvia Siravo la fragilità quotidiana dell’essere madre e donna. Valentina Martino Ghiglia è espressione di un’altra femminilità, meno convenzionale, che si riempie di istintivo amore materno, interprete di particolare espressività comica e istrionica e vocalmente incisiva, soprattutto nelle parti cantate.

Questo gruppo interpreta in modo organico tipi profondi e realisticamente riscontrabili di donne e madri ma con una misurata e piacevole ironia sulla bellezza della maternità anche e nonostante le difficoltà esorcizzate con la risata di questo spettacolo.

[review]

[two_fifth]Moms! Il primo varietà sulla maternità - Locandina

[/two_fifth][three_fifth_last] Moms! Il primo varietà sulla maternità

Genere: Teatro

Personaggi e interpreti: Carla Ferraro, Valentina Martino Ghiglia, Laura Mazzi, Silvia Siravo

Regia: Ferdinando Ceriani

Di: Jill Daum, Linda Carson, Alison Kelly, Barbara Pollard, Robin Nichol, Deborah Williams

Sede: Teatro Belli

Data di uscita: 25 novembre –  14 dicembre

[/three_fifth_last]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here