Miss Sloane – Giochi di potere

0
38
Rodolfo Schmidt ed Elizabeth Sloane in Miss Sloane - Giochi di Potere

La lobby è lungimiranza. Anticipare le mosse del tuo avversario e progettare contromisure. Il vincitore traccia un passo avanti rispetto all’opposizione. E gioca la sua carta di vittoria proprio dopo che loro hanno giocato la propria. È essere sicuri di sorprenderli. E che non ti sorprenderanno.
(Elizabeth Sloane – Jessica Chastain)

La fine della carriera non è così male se si considera che l’alternativa è il suicidio a causa della carriera.
(Elizabeth Sloane – Jessica Chastain)

Elizabeth Sloane è una lobbista, tra quelli che più alta e difficile da raggiungere è la posta in gioco, e più si esaltano nel provare ad arrivare al risultato. Per questo negli anni Elizabeth si è costruita una notorietà tale che tutta Washington vorrebbe lavorare con lei.

La donna ha sempre fatto tutto il possibile per vincere, anche andando oltre al consentito, ma questa volta quello che si trova di fronte è il nemico più forte contro cui si sia mai cimentata nella sua vita professionale: quanto potrebbe costarle un`eventuale vittoria in questo caso?

Jessica Chastain è l`assoluta protagonista intorno alla quale il regista John Madden ha costruito questo thriller drammatico che va a fasi alterne, riprendendosi però alla grande nella parte finale. Tutto come detto è merito quasi esclusivo di Jessica Chastain, attrice dal talento cristallino che si adatta benissimo nel ruolo della lobbista senza scrupoli etici e morali. Interessante il settore cucito intorno alla protagonista, quel mondo che sta a cavallo tra politica, business, pubbliche relazioni e comunicazione a 360 gradi, che siano perfettamente leciti oppure che lo siano parecchio di meno. Un lobbista pensa solo al risultato, come Elizabeth Sloane non manca di ricordarci di continuo. Così sia i rapporti umani di matrice lavorativa che le amicizie vere e proprie che infine i rapporti con l`altro sesso di matrice prettamente sessuale restano comunque funzionali al raggiungimento dei risultati sperati oppure necessari per momenti di pausa separati rigorosamente da tutto il resto degli accadimenti giornalieri. L`altra finestra aperta pienamente è quella sulla corruzione del sistema politico/economico americano (noi in Italia ne sappiamo più di qualcosa, giusto?!?!???), presente un pò a tutti i livelli e che fa danni a volte irreparabili. L`aspetto sentimentale passa quindi nella pellicola totalmente in secondo piano: si ha la percezione che la protagonista voglia ed abbia bisogno di qualcuno vicino, ma il suo lavoro le proibisce di andare oltre il mero atto sessuale, impedendo qualsiasi coinvolgimento interiore. Bravi Gugu Mbatha-Raw e Mark Strong nella parte rispettivamente di Esme Manucharian e Rodolfo Schmidt, ottimo l`abbigliamento professionale scelto per tutti quanti gli attori o quasi, da davvero il senso di trovarsi in mezzo a gruppi di avvocati e professionisti di altissimo livello. Quel che manca è da un lato un contraltare al protagonismo di Elizabeth Sloane che dopo un pò diventa un pò stucchevole, e dall`altro il taglio di 10/15 minuti che rendono nella parte centrale la storia troppo lunga e lenta. Comunque buono.

[review]
[two_fifth]

[three_fifth_last] Miss Sloane – Giochi di potere

Genere: Drammatici, Thriller

Interpreti: Jessica Chastain, Gugu Mbatha-Raw, Mark Strong, Alison Pill, Jake Lacy, Michael Stuhlbarg, John Lithgow, Sam Waterston, Jack Murray, Dylan Baker, Kyle Mac, Douglas Smith, Ennis Esmer, Sergio Di Zio

Un film di: John Madden

Durata: 132 minuti

Data di uscita: 7 Settembre 2017

[/three_fifth_last]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here