Loro 2

0
97
Silvio Berlusconi e Veronica Lario in Loro 2

Silvio ma non hai capito perché sono tornata?
Sono tornata solo per dirti che chiudo il sipario della mia vita coniugale con te.
(Veronica Lario – Elena Sofia Ricci)

Dopo l’attesa per Loro 1 (2018) arriva la seconda parte del film di Paolo Sorrentino che completa la sua visione un po’ biografica, un po’ simbolica di una parte della vita di Silvio BerlusconiLoro 1 (2018) sembrava un lungo prologo dove gli arrivisti interpretati da Riccardo Scamarcio ed Euridice Axen cercano di entrare nel mondo dei non meglio definiti Loro, tramite di intermediari e favorite come quella impersonata da Kasia Smutniak. Berlusconi, che si era visto arrivare a film inoltrato, in questo lavoro diventa finalmente protagonista.

Il regista mantiene un filo tra il racconto romanzato delle vere cronache avvenute tra il 2006 e il 2010 e un racconto più privato, dell’uomo che parla con i suoi fidi e del marito che parla con la moglie Veronica Lario.

Nonostante sia stato dichiarato più volte che storia e personaggi siano frutto della fantasia, non è impossibile associare all’ex-ministro Bondi la dolcezza del politico, nel corpo di Fabrizio Bentivoglio, che recita poesie al Cavaliere. Anche l’alleata, interpretata da Anna Bonaiuto, con cui  il leader ha in comune il chirurgo plastico, ricorda facilmente Daniela Santanchè.

La sceneggiatura offre la retrospettiva del politico che vorrebbe governare l’Italia così come governa le sue aziende e ci ricorda che Silvio era un abile venditore. Questo mostra una scena magistrale in cui egli si cimenta nel tentativo telefonico di vendere un appartamento a una donna a caso.

La stessa destrezza nell’intuire i sogni e i desideri del potenziale cliente è quella con cui lo stratega cerca di comprare sei senatori per portarli dalla sua parte, far cadere la fiducia del governo dove lui è all’opposizione, e tentare nuove elezioni da vincere.

È ancora la storia di un uomo potente ma che lascia l’ombra del tempo che passa e forse l’ipotesi che lui e il contesto intorno a lui siano cambiati. Ci sono ancora degli scocciatori che gli chiedono favori e di cui a volte deve liberarsi con l’aiuto di una fedele e inquietante ombra, col volto di Dario Cantarelli, cui vengono regalate delle scene di grande comunicatività, tra cui un suggestivo primo piano tra le illuminazioni del giardino.

Silvio non si arrende alla vecchiaia e non sopporta la tristezza. Perciò canta canzoni e stornelli, con l’amico Mariano Apicella, interpretato da Giovanni Esposito, e frequenta feste piene di giovani ragazze. Però proprio una di queste gli ricorda che lui ha l’alito di un vecchio.

Allora la tristezza torna, mista alla malinconia. C’è pure l’incontro con il vecchio amico Mike Bongiorno, prima licenziato senza comunicazione diretta, personaggio interpretato da Ugo Pagliai. L’attore gli conferisce la bravura del mestiere anche se, a differenza di altri personaggi più simili alle loro ispirazioni, qui c’è una distanza con la voce e la figura del celebre conduttore scomparso.

Avevamo visto Veronica Lario come moglie scontenta, presenza accessoria mista ai tanti trofei conquistati dal presidente nella sua vita. Qui abbiamo un ulteriore senso al titolo, Loro: loro due sono una coppia arrivata al capolinea che si rinfaccia gli ultimi risentimenti prima della separazione, in un’ incalzante scena tenuta dai bravi Toni Servillo ed Elena Sofia Ricci. Lui ormai è divorato dallo scandalo mediatico delle frequentazioni con prostitute e minorenni anche se un uomo di spettacolo e di potere trova sempre una scappatoia.

Con un coraggioso cambio di atmosfera Sorrentino ci porta nel teatro di un disastro che per il Silvio nazionale diventa occasione di rilancio di immagine personale e politica. La tragedia di alcuni è la fortuna di altri.

Loro 1 e Loro 2 sono due parti dello stesso film che delineano un quadro biografico ma anche sociale. Il regista nel raccontare Berlusconi, racconta anche molti italiani che si definiscono in contrapposizione o in accordo rispetto a certi modelli. Moltiplicando i significati simmetrici di quel che si può intendere come noi e loro.

[review]

[two_fifth][/two_fifth]

[three_fifth_last] Loro 2

Genere: BiograficiCommediaDrammatici

Cast: Toni Servillo, Elena Sofia Ricci, Riccardo Scamarcio, Kasia Smutniak, Euridice Axen, Fabrizio Bentivoglio, Roberto De Francesco, Dario Cantarelli, Anna Bonaiuto, Giovanni Esposito, Ugo Pagliai, Ricky Memphis, Alice Pagani, Caroline Tillette, Iaia Forte, Duccio Camerini, Yann Gael, Michela Cescon, Roberto Herlitzka

Durata: 104 minuti

Un film di: Paolo Sorrentino

Data di uscita: 10 maggio 2018

[/three_fifth_last]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here