Joker

0
794
Arthur Fleck e l`immagine sul muro di Murray Franklin in Joker

Pensavo che la mia vita fosse una tragedia, ma ora mi rendo conto che è una commedia.
(Arthur Fleck/Joker – Joaquin Phoenix)

Sono solo io, oppure tutti stanno diventando pazzi la fuori?
(Arthur Fleck/Joker – Joaquin Phoenix)

[scritto nel quaderno] La parte peggiore di avere una malattia mentale è che le persone si aspettano che ci si comporti come se non la avessi.
(Arthur Fleck/Joker – Joaquin Phoenix)

Il sogno di Arthur Fleck è quello di fare il comico in televisione come il suo personaggio preferito Murray Franklin, ma al momento l`uomo si può permettere solo di vivere in un grande e rovinato palazzo insieme all`anziana madre, di cui si prende cura, cercando guadagnare qualche soldo occupandosi di fare pubblicità per strada indossando le vesti di un clown.

Putroppo, nulla sembra però funzionare nella sua vita, anche perché Arthur è malato di un tic che lo fa ridere in modo incontrollabile, e anche per questo viene offeso, preso in giro e torturato da chiunque lo conosca. Ma una notte, improvvisamente, la ruota gira anche a causa della reazione di Arthur che genera quella della gente, stanca di quello che succede a Gotham. Arthur perciò diventa l`eroe simbolo della lotta dei poveri contro i ricchi.

previous arrow
next arrow
PlayPause
Slider

 

Dramma poliziesco con note thriller che racconta per la prima volta davvero la storia del Joker, il mitico avversario di Batman in tantissimi fumetti americani e in diversi lavori per il cinema. Joker è un villain, un cattivo, e questo va detto; allo stesso tempo, però, non ci si può esimere dal dire che il messaggio di questa pellicola è enorme. Il regista Todd Phillips, infatti, ci sta dicendo che, senza fare troppi giri di parole ma arrivando al punto con i tempi giusti che una trama tanto viscerale merita, in una città come Gotham, nota in tutto il mondo come la città di Batman, ogni persona che si può permettere di fare la bella vita perché ha una notevole disponibilità economica è un bugiardo, e tratta le persone normali come rifiuti degni di finire solo nella spazzatura; allo stesso tempo, l’unico uomo onesto che raccontando tutta la verità sulla sua vita e sulle sue azioni sveglia la coscienza della popolazione è un assassino seriale, proprio Joker quindi. Ma questo è solo uno dei punti di arrivo di una trama che racconta la parabola della vita di Arthur Fleck, interpretato da un sontuoso Joaquin Phoenix, sul quale ormai ci mancano anche le parole per poter dire altro rispetto a questo, se non che anche questa volta è stato la persona giusta al posto giusto. Bravi comunque anche tutti gli altri, tra i quale emerge un Robert De Niro rinato e finalmente tornato ai suoi livelli di recitazione. Il film si occupa anche di raccontare tanti altri aspetti della nostra societa contemporanea, quali ad esempio i problemi mentali delle persone, diffusi molto più di quanto noi si possa lontanamente immaginare, la vita di chi fa lavori di strada come un semplice clown, l`eccessiva diffusione delle armi da fuoco tra persone che tutto sommato hanno il grilletto facile, l`estrema importanza dei bambini nella vita di noi tutti e soprattutto che questi siano cresciuti senza traumi che giocoforza si potranno poi riversare sulla vita loro e di chi gli sta vicino, la dipendenza da farmaci, l`arroganza dei potenti e tanto, tanto altro ancora. Le riprese sono molto buone e mostrano luci sfavillanti, colori invitanti e soprattutto volti pieni di espressioni facciali capaci di comunicare l`anima degli esseri umani che vi sono contenuti. No, non dovremmo amare Joker, questo è vero, ma non possiamo fare a meno di farlo, perché quando Joker racconta il suo mondo, è il nostro che sta descrivendo, in qualsiasi parte noi ci si trovi di esso. Un mondo da rifondare per molti versi, e certo non seguendo le idee di Greta Thunberg e di chi la dirige e guida. Anche perché, ed è fonte di ulteriore paradosso, è la sincerita che vince. Quella di Joker, quella di tutti noi. Da non perdere assolutamente.

 

Joker

Genere: Drammatici, Polizieschi, Thriller

Interpreti: Joaquin Phoenix, Robert De Niro, Zazie Beetz, Jolie Chan, Marc Maron, Frances Conroy, Mary Kate Malat, Shea Whigham, Bryan Callen, Brett Cullen, Brian Tyree Henry, Douglas Hodge, Dante Pereira-Olson, Bill Camp, Glenn Fleshler, Josh Pais, Isabella Ferreira, Michael Benz, Julia Weldon, Gary Gulman, Mick Szal, Adrienne Lovette, Sharon Washington, Ramiz U. Rezvi, Winslow Bright, Mandela Bellamy, Leigh Gill, Lauren Yaffe, David Iacono, Mick O’Rourke, Carl Lundstedt, Tony D. Head, Brendan Patrick Connor, Jamaal Burcher, Sondra James, Evan Rosado, James Ciccone, Vincent Tumeo, Johanna R. Griesé, Ben Warheit, Ray Iannicelli, Jaine Ye, Kim Brockington, Joe Ochman, Vito Gerbino, Dj Nino Carta, Jon Douglas Rainey, Aynsleigh Dann, Lana McLellan, Blaise Corrigan, Alex Xenos, Elizabeth Bluhm, Jaidon Walls, Ryan Funigiello, Dash Gillenwater, Annie Pisapia, John Cashin, Dontae Hawkins, Jane Fergus Jane, Jim Cleary Jim, Chuck Taber, Chris Angerman, Michael Lepre, David Gibson, Umar Abrams, Gino D’Cafango, Brayson Goss, Ben Heyman, Keith Buterbaugh, Mark Lotito, David Valentino Penaga, Jesse Schratz, Jason John Cicalese, Damian Emmanuel, Emmanuel Rodriguez, Scott Martin, Zak Takowsky, Alontae Myson Williams, Ray Rosario, Alfredo David, Alexander Mercier, Robert Grondski, Victor Best Jr, Melanie Christine Leon-Soon, Al Cardone, Frank Stellato, Matthias Sebastiun Garry, Michael Bascle, George Signoriello, Vincent Cucuzza, Adam James, Phiona C. Foster, Larry Gurreri, Frank Volpe, Rich Campbell, Jivan Xander Ramesh, Alonzo Wright, Brandon Essig, Paul Kulis, Matt Bruzzio, Sean Kilkenny, Keith Schneider, Danny Schoch, Jeannine Adornetto, Demetrius Dotson II, Xavyer Ureña, Victor Gaspar, Celeste Pisapía, Loretta Anne Miller, Edward Sass, Joey Pedras, Charles Leahy, Alissa Bourne, Marko Caka, Shamia Diaz, Michael James Fry, Dennis Jay Funny, Jason Gadino, Alexandra Lopez Galan, Bob Leszczak, Justin Mahalsky, Branden Marlowe, Necole Milone, Nathan Nauroth, Rich Petrillo, Marie Smalley, Todd Smolar, Frank Sorgenti, Thomas W. Stewart

Un film di: Todd Phillips

Durata: 121 minuti

Data di uscita: 3 ottobre 2019

REVIEW OVERVIEW
Da Non Perdere
Previous articleIntervista a Jeff Bolduc, mente e braccio di The Site Reality Show
Next articleMary Poppins. Il musical al Teatro Sistina
Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here