Gli Incredibili 2

0
1195
Elastigirl / Helen Parr, Mr Incredible / Bob Parr e Jack Jack in Gli Incredibili 2

Violetta Parr: Qual è esattamente il nuovo lavoro di mamma?
Bob Parr: Lei è un avvocato per i supereroi
Violetta Parr: Ma io pensavo che i supereroi fossero ancora illegali.

In un’epoca di numerosi sequel al cinema, come Cars 3 (2017) e Alla Ricerca di Dory (2016), giunge quello del film Pixar più predisposto a una serializzazione, già dal finale aperto del primo: Gli Incredibili (2004). Proprio da lì riprende questo nuovo capitolo della storia.

Helen Parr nei sui panni di Elastigirl viene scelta per condurre una campagna a favore del ritorno dei supereroi, mentre suo marito Bob deve stare a casa a gestire i figli Violetta, Flash e il piccolo Jack-Jack, il bimbo i cui poteri stanno per essere scoperti.

La nuova opera riprende con efficacia la precedente. L`impatto grafico è studiato, così come fu per la saga di Toy Story, in modo da rispettare lo stile originale ma con dei miglioramenti presenti ma non eccessivi, per dare maggiori luci e profondità tridimensionali ad ambienti e personaggi. Così, dallo stile, i due film sembrano quasi usciti nello stesso periodo.

Funziona quindi il design spigoloso che ricorda un fumetto ambientato negli anni cinquanta e che dosa il realismo per le scene d’azione più adrenaliniche, accompagnate, come il resto della pellicola, dalla suggestiva colonna sonora di Michael Giacchino che commenta musicalmente gli aspetti da spy story, quelli da commedia sentimentale e le scene d’azione.

previous arrow
next arrow
PlayPause
Slider

 

La sceneggiatura sembra speculare rispetto al precedente capitolo. L’avventura infatti è delegata ad Elastigirl, mentre l’uomo deve soffocare il suo protagonismo eroico e stare a casa poiché gli viene affidata la parte domestica, che non si rivela poi tanto facile nella gestione dei figli.

Infatti i super poteri del piccolo Jack-Jack stanno per farsi notare e il piccolo diventa protagonista unico in una scena di lotta rocambolesca dagli effetti comici. Anche i fratelli Violetta e Flash sono più consapevoli delle loro possibilità e i tre insieme avranno un loro interessante ruolo.

Interessante anche un montaggio alternato che mostra le difficoltà che avrà Violetta a gestire il rapporto con Tony Rydinger, il ragazzo che le piace, ed essere una super ragazza dall’identità segreta dà problemi anche a lei.

Emerge una riflessione sul potere maschile e sulle risorse femminili grazie al confronto di Helen, finalmente protagonista di azioni eroiche celebrate dai media, con l’affascinante personaggio di Evelin Deavor, con la voce italiana di Ambra Angiolini, la quale, insieme al fratello Winston, dirige una società di telecomunicazioni ereditata dai genitori, grandi sostenitori dei supereroi.

Con l’ingresso di questi interessanti fratelli subentra anche quello di vari altri supereroi nascosti, sparsi per il Mondo e raccolti per il progetto di riabilitare l’opinione pubblica della società nei loro confronti. Alcuni di questi eroi sconosciuti hanno un’idolatria per miti come Elastigirl e le scene che li vedono insieme offrono una ghiotta ironia verso i fandom in generale e verso la passione per i supereroi che, di conseguenza, infarciscono il cinema contemporaneo.

Tornano personaggi amati, come l’amico di famiglia, e supereroe nascosto, Lucius Best alias Siberius e la stilista artista Edna Mode, ancora con la voce italiana di Amanda Lear, mentre in originale il personaggio è doppiato dallo stesso regista Brad Bird. Va segnalato anche il personaggio di un’ambasciatrice, che sostiene il ritorno alla legalità dei supereroi, la quale in italiano ha la voce di Isabella Rossellini.

Il film coniuga bene l’approccio ironico al mondo dei super eroi alle dinamiche di una famiglia speciale che è comunque alle prese con il lavoro e la gestione dei rapporti familiari. Risulta quindi molto più convincente, perché ricco di livelli di lettura, di tante pellicole comics in circolazione, che spesso esibiscono tanti effetti e personaggi in opere giocattolo finalizzate alla sola vendita del merchandising.

Interessante il cortometraggio Bao che precede il film. Un delicato racconto di un rapporto tra una madre e il figlio basato sul curioso spunto della preparazione di ravioli cinesi. Un piccolo gioiello davvero godibile come molto dei corti che precedono i lungometraggi Pixar.

Gli Incredibili 2

Genere: AnimazioneAvventura, Azione

Voci originali: Craig T. Nelson, Holly Hunter, Sarah Vowell, Huck Milner, Catherine Keener, Eli Fucile, Bob Odenkirk, Samuel L. Jackson, Brad Bird, Isabella Rossellini, Jonathan Banks

Voci italiane: Fabrizio Pucci, Giò Giò Rapattoni, Alessia Amendola, Massimo Corvo, Amanda Lear, Orso Maria Guerrini, Ambra Angiolini, Bebe Vio, Tiberio Timperi

Un film di: Brad Bird

Durata: 118 minuti

Data di uscita: 19 settembre 2018

REVIEW OVERVIEW
Da Vedere
Previous articleBohemian Rhapsody, promo video e date
Next articleBenvenuti a Marwen, promo video e date
Andrea è laureato in Teorie e tecniche del linguaggio cinematografico. Segue e scrive di cinema e teatro, dopo aver coltivato e amato quest'ultimo personalmente, studiando teatro e canto e partecipando a spettacoli e Festival, in Italia e non solo. Ha scritto per varie testate tra cui Best Movie e Saltinaria, Cinespresso e Amazing Cinema. Nel suo percorso si occupa anche della promozione e organizzazione di eventi culturali, teatrali, musicali e turistici. Tra questi ci sono stati Musicultura, MArtelive, e il Levante International Film Fest.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here