Il Conte di Montecristo

0
498
Robert Steiner in il Conte di Montecristo

Al Festival di Villa Pamphilij, Il trittico musicale iniziato con Canterville e Musical per una Notte si chiude con il musical: Il Conte di Montecristo, con Robert Steiner autore di libretto e testi e le musiche di Francesco Marchetti.

Il romanzo di Alexandre Dumas è ripreso con uno stile quasi operistico che ripercorre la narrazione della vicenda di Edmond Dantés,  marinaio della nave Pharaon che sta per essere promosso a capitano ed è, inoltre, in procinto di sposarsi con la fidanzata Mercedes. Danglars, scrivano della nave, è invidioso perché aspira egli stesso alla nomina di capitano, perciò organizza una trappola per incastrare Edmond. Con la complicità di Fernando, cugino di Mercedes e dichiaratamente innamorato di lei, seppur respinto e Caderousse, Danglars scrive una lettera anonima, dove denuncia Edmond di essere un agente bonapartista. La missiva finisce nelle mani del sostituto procuratore del re, Villefort, che immediatamente si adopera per assicurare alla giustizia il giovane. Dantès viene arrestato e condotto nella prigione del Castello d’If per trascorrervi la vita. Durante l’angosciosa prigionia, conosce l’abate Faria, interpretato da un potente Carlo Alberto Gioja, rinchiuso nella cella accanto con cui condividerà i momenti fino alla morte dell’abate, e riuscirà ad evadere e trovare, su istruzione di Faria, un tesoro nascosto all’isola di Montecristo. Edmond si costruisce una nuova identità e giura di vendicarsi di tutti quelli che lo hanno incastrato. Così sotto le mentite spoglie del Conte di Montecristo, si reca a Parigi, per attuare il piano di vendetta, dove ora risiedono i suoi antichi nemici che hanno nel frattempo fatto fortuna, quasi tutti, e costruito nuove famiglie.

Torna la bravura di interpreti quali lo stesso Robert Steiner, Valentina De Paolis e Manuel Bianco oltre al resto del collaudato cast di queste serate, tra cui un Daniele Derogatis in un virtuoso ruolo da ubriacone comico mentre anche i componenti del coro dell’ensemble acquisiscono nuovi spazi, in quest’opera così complessa e ricca di personaggi. Myriam Mirso Somma e Davide Fienauri, bravo anche nella danza, sono energici giovani innamorati e Viviana Tupputi ancor più a suo agio negli spazi come caratterista comica, ad esempio nei panni di una locandiera.

Anche questo spettacolo beneficerebbe di un ritorno in circuiti teatrali che lo valorizzerebbero, renderebbero più fluido l’intreccio narrativo e migliorerebbero alcune realizzazioni tecniche, come la parte fonica, Intanto torna questo inverno al Teatro Greco a Roma insieme alle altre opere del trittico musicale che prevede l’inedito musical Marie Antoniette, con il sostegno del regista Gino Landi, il Maestro particolarmente vicino a questo spettacolo.

 

Il Conte di Montecristo

Regia: Gino Landi

Assistente alla regia: Cristina Arrò

Musiche: Francesco Marchetti

Libretto e liriche: Robert Steiner

Con: Manuel Bianco, Valentina De Paolis, Luca Notari, Paolo Gatti, Daniele Derogatis, Patrizio Pierattini, Carlo Alberto Gioja, Myriam Mirso Somma, Davide Fienauri, Viviana Tupputi, Andrea Venditti, Daniele Venturini, Michele Ferlito

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here