House of Gucci

0
486
Maurizio Gucci e Patrizia Reggiani in House of Gucci

Paolo Gucci: Sai tenere un segreto?
Patrizia Reggiani: [facendosi il segno della croce] Nel nome del Padre, del figlio e della Casa di Gucci.
(Paolo Gucci e Patrizia Reggiani – Jared Leto e Lady Gaga)

Durante gli anni `70 Patrizia Reggiani (Lady Gaga), giovane figlia di imprenditori nel ramo dei trasporti, conosce durante una festa Maurizio Gucci (Adam Driver), erede designato dell`omonima famiglia fiorentina, che ha creato nel passare degli anni uno dei più importanti brand nel campo dell`abbigliamento di lusso, amato da star come Sofia Loren e tante altre.

Tra i due ragazzi scoppia subito la scintilla dell`amore, che viene contrastata Rodolfo Gucci (Jeremy Irons), padre di Maurizio, che giudica Patrizia Reggiani interessata solo al potere e ai soldi che un matrimonio con un Gucci potrebbe portarle. Ma Maurizio sembra irremobile, e sposa Patrizia, avendo con lei anche dei figli. Ma Patrizia ha un carattere duro e vuole essere riconosciuta come donna di potere tra i Gucci, cercando di influenzare il business familiare gestito dal fratello di Rodolfo, alias Aldo Gucci (Al Pacino). Questo porterà la storia alla peggiore delle conclusioni.

Dramma poliziesco con toni da commedia firmato dalla star dei registi Ridley Scott che, purtroppo, questa volta non riesce a raggiungere i risultati sperati. La colpa di questo non va di certo data alla recitazione degli attori, che anzi rappresentano in assoluto il punto di forza del prodotto. Brava Lady Gaga, non male Al Pacino, Salma Hayek e Jeremy Irons, semplicemente mostruoso Jared Leto, in un ruolo molto lontano da quelli che dovrebbero essere i suoi tipici personaggi. La comicità che Jared Leto mostra di saper esprimere potrebbe essergli decisamente utile nel futuro della sua carriera di attore, aprendogli porte diverse da quelle usuali. Dove si trova, allora, il problema della pellicola? In primis, durante la visione si percepisce una certa distanza tra le fasi della trama, come se si stesse assistendo a tante piccole storie all`interno della storia principale stessa; in questo senso, non aiuta una incomprensibile ed esagerata lunghezza dello svolgimento, dalla quale sarebbe stato meglio tagliare almeno circa 30 minuti, oggettivamente poco utili. A questo fa seguito una delle note particolari del prodotto: in sala si sente ridere la gente, e spesso, per qualcosa che dovrebbe far riflettere e pensare, e questo non va bene. Non si tratta di una storia ridicola, si tratta dell`interpretazione di una storia vera, e le risate in questo caso dovrebbero essere solo un optional. Last but not least, questo racconto della famiglia Gucci non riesce a toccare i cuori e le anime, non mostrando empatia tale da far immedesimare lo spettatore con i protagonisti, e non facendolo sentire partecipe del tutto. Ed è un peccato, perché oggi Gucci è forse il marchio di moda luxury più importante del mondo, e mostrare come questo si sia trasformato da un family business ad un brand globale sarebbe stato il vero risultato da raggiungere, qui toccato solo in modo marginale e sbrigativo. Buone le immagini e la fotografia, italiane le musiche, non sufficiente invece la veduta sul centro di Milano che ci viene proposta. Una chicca: nel cast anche il nostro Andrea Di Cosmo. Sufficiente.

House of Gucci - LocandinaHouse of Gucci

GenereCommedia, Drammatici, Polizieschi

Interpreti: Lady Gaga, Adam Driver, Al Pacino, Jeremy Irons, Jared Leto, Jack Huston, Salma Hayek, Alexia Murray, Vincent Riotta, Gaetano Bruno, Camille Cottin, Youssef Kerkour, Reeve Carney, Florence Andrews, Mehdi Nebbou, Miloud Mourad Benamara, Andrea Piedimonte Bodini, Vincenzo Tanassi, Mauro Lamantia, Nicole Bani Sarkute, Mia McGovern Zaini, Clelia Rossi Marcelli, Pietro Ragusa, Alessandro Pess, Alex Mariotti, Monica Nappo, Alessandro Piavani, Marina Occhionero, Pierpaolo Palladino, Jun Ichikawa, Daphne Morelli, Mãdãlina Ghenea, Gjergji Lala, Alessandra Borgia, Havana Alfarano, Philippe Boa, Ira Fronten, Marika De Chiara, Antonello Annunziata, Edouard Philipponnat, Nicola Garofalo, Daniele De Martino, Beatrice Pelliccia, Beppe Rosso, Jay Natelle, Johanna Santos, Larry Kapust, Livio Beshir, Pietro Pace, Bianca Nappi, Paolo De Giorgio, Mario Opinato, Gianpiero Pumo, Stefano Moretti, Catherine Walker, Martino Palmisano, Eva Moore, Filippo De Carli, Marco Sincini, Daniele Monterosi, Daniela Macaluso, Alfredo Pea, Dirk Plöenissen, Mimmo Mancini, Eric Alexander, Beniamino Marcone, Simone Spinazze, Fausto Caroli, Bruce McGuire, Loris Loddi, Luca Chikovani, Alessandro Egge, Roger Garth, Andrea Di Cosmo, Dante Alba, Andrea Bruschi

Durata: 158 minuti

Un film di: Ridley Scott

Data di uscita: 16 Dicembre 2021

REVIEW OVERVIEW
Sufficiente
SHARE
Previous articleDue
Next articleIl Capo Perfetto
Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.