40 sono i nuovi 20

0
5
George, Harry, Austen, Alice Kinney e Teddy in 40 sono i nuovi 20

Harry: Mi hai lavato la camicia?
Alice Kinney: Sì, ma solo perchè non ho chiuso occhio stanotte, ho fatto 5 o 6 lavatrici.
(Harry e Alice Kinney – Pico Alexander e Reese Witherspoon)

Non conosco il tuo ex, ma deve essere totalmente matto per averti fatto andare via.
(Harry – Pico Alexander)

Siamo una famiglia, torniamo insieme.
(Austen – Michael Sheen)

Compiere 40 anni è un passaggio chiave nella vita di ogni essere umano. Lo sa bene Alice che, dopo una vita intera passata a New York e con 2 figlie a carico, si è separata da pochi mesi dal marito Austen ed è tornata a vivere a Los Angeles nella splendida villa del padre, famoso regista di Hollywood del passato.

Alice cerca di ricostruirsi una vita normale ma proprio la sera del suo compleanno, complice una sbronza con le amiche in discoteca, si imbatte in Harry, molto carino e troppo più giovane di lei, e tra i due scatta una forte attrazione. Da poco senza casa insieme agli amici George, futuro sceneggiatore, e Teddy, futuro attore, saranno ospiti nella dependance di Alice per un pò, cambiando la vita di tutte le parti in causa per sempre.

Un pò di dramma, un pò di romanticismo ma soprattutto molta commedia per il nuovo film di Hallie Meyers-Shyer che purtroppo non riesce a sfondare come la sua creatrice avrebbe voluto. Ma andiamo per gradi. Se consideriamo la pellicola nella categoria dei film leggeri in grado di far fare tante risate alle famiglie nordamericane ed europee, il risultato è raggiunto. La storia va via veloce e non è pesante, ma anzi riesce a far ridere a sufficienza, mettendo anche un pò di pepe al tutto con la figura del Austen, interpretato da un irriconoscibile Michael Sheen sia in viso che fisicamente. Ma è proprio qui che casca l`asino, perchè una pellicola che ha non poco in comune con i nostri Vacanze di Natale (1983) come livello di profondità non riesce ad interagire con lo spettatore oltre che per l`ilarità già citata. Anzi, probabilmente la storia segnalata, oltre ad aver creato un genere, va molto di più dentro il cuore delle persone della presente. A tutto questo si lega in maniera trasversale sia il discorso legato alle milf, termine gergale ormai di uso comune anche da noi che sta a rappresentare tutte le donne mature con la tendenza di stare insieme con ragazzi parecchio più giovani di loro, che quello della rottura di matrimoni importanti quando si hanno anche dei figli a carico della coppia. L`immagine della protagonista (sufficiente Reese Witherspoon nella parte) che ne emerge quindi è di quelle non edificanti, e forse la scelta della tematica non è stata delle migliori. Alla fine, il tutto risulta un pò troppo costruito e fasullo, compresa 1 delle bambine abbastanza irreale. Per il resto, buona la fotografia, un pò meno la sceneggiatura che si lega alle cose già segnalate. Adatto per una serata a ridere senza pensieri, molto meno se avete qualcosa su cui dovete riflettere.

[review]

[two_fifth][/two_fifth]

[three_fifth_last] 40 sono i nuovi 20

Genere: CommediaDrammatici, Romantici

Interpreti: Reese Witherspoon, Lake Bell, Michael Sheen, Robb Derringer, Candice Bergen, Nat Wolff, Reid Scott, Lola Flanery, Michael Cyril Creighton, Shi Ne Nielson, Pico Alexander, P.J. Byrne, Alex Alcheh

Un film di: Hallie Meyers-Shyer

Durata: 97 minuti

Data di uscita: 12 ottobre 2017

[/three_fifth_last]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here