Il Diritto di Contare

0
895
Katherine Johnson in Il Diritto di Contare

Katherine Johnson: Sbavi per questi uomini bianchi?
Mary Jackson: Abbiamo gli stessi diritti. Ho il diritto di vedere il fascino in ogni colore.
(Katherine Johnson e Mary Jackson – Taraji P. Henson e Janelle Monáe)

Katherine Johnson è fin da bambina un genio con i numeri. La piccola sa risolvere in pochi minuti calcoli matematici che le persone normali impiegano anche giorni solo a capire. Fattasi grande, la donna lavora alla NASA, dove insieme a tante altre donne di colore come lei effettua i calcoli per la traiettoria dei futuri lanci nello spazio.

Sì, perchè il primo calcolatore della storia sta arrivando proprio ora a Langley, e i russi hanno già mandato in orbita satelliti ed animali; gli Stati Uniti non si possono permettere un passo falso, e così, seppur nella Virginia degli anni `60 dove bianchi e neri devono stare separati, saranno la mente di Katherine e i comportamenti di Dorothy Vaughan e Mary Jackson a dare l`inizio ad una svolta epocale nella società e nelle loro vite.

La prima cosa che ho pensato all`uscita della sala, perquanto trovatomi di fronte ad un film molto ben fatto, pieno di dettagli e con alcuni toni tendenti al comico è stato un grande … basta, e ora ne spiegherò il perchè. Durante la parte finale dell`Era Obama negli Stati Uniti d`America le sale hanno visto una vera e propria invasione di pellicole dedicati a 2 temi in particolare, ovvero quelli dell`affermazione degli uomini di colore e del ruolo della donna all`interno del tessuto sociale. Questo è vero in modo particolare negli ultimi 2 o 3 anni, e ancora di più nell`ultimo, dove titoli come Barriere (2017) e Moonlight (2017) nel primo caso, e Arrival (2017) e La luce sugli oceani (2017) nel secondo caso sono esempi molto chiari del trend scelto da Hollywood. Non fa eccezione la presente storia, che anzi decide di mettere insieme le due tematiche, fondendole dentro un`unica trama dove la donna nera è protagonista assoluta. Purtroppo tutto questo sa di telefonato, e gli enormi stimoli che un film del genere poteva suscitare si vanno a perdere dentro la sbagliata epoca cinematografica in cui è stato realizzato. Questi pensieri vengono rafforzati dal voler porre al centro non la storia di 1 sola persona, ma addirittura quella di 3 persone, tutte e 3 donne e di colore, con 3 situazioni nettamente differenti. Forse sarebbe stato meglio centrare la trama su una sola delle protagoniste, il genio Katherine Johnson (brava Taraji P. Henson), come del resto l`inizio della storia lascia decisamente ad intendere. Uscendo fuori da queste valutazioni legate ai motivi politici che portano una casa di produzione quasi seguendo la scia degli altri a realizzare una pellicola del genere, rimane il fatto che questa stessa è come detto di buon livello. La cosa che la rende valevole di una buona votazione, oltre ad alcune delle interpretazioni di alto livello quali quelle di Janelle Monáe e del sempre bravo Kevin Costner, è che per la prima volta qualcuno analizza la NASA al femminile, confermandoci che le donne alla NASA hanno contato eccome, e che quindi il loro percorso lavorativo all`interno della famosa struttura ha sempre contato qualcosa. Micro-capitolo a parte va dedicato a Jim Parsons, star della famosissima sitcom americana The Big Bang Theory (2006-2017), che ritroviamo finalmente al cinema: si vede che il ragazzo non si trova ancora al suo meglio sul grande schermo, ma esce dalla lavorazone tutto sommato abbastanza bene.
Lo avevo detto al principio, il problema non è il film, che è interessante e godibile. Il problema è che non era questo il periodo storico in cui realizzarlo. Buono.
[review]

[two_fifth]Il Diritto di Contare - Locandina

[/two_fifth]

[three_fifth_last] Il Diritto di Contare

GenereBiografici, Drammatici, Storici

Interpreti: Taraji P. Henson, Octavia Spencer, Janelle Monáe, Kevin Costner, Kirsten Dunst, Jim Parsons, Mahershala Ali, Aldis Hodge, Glen Powell, Kimberly Quinn, Olek Krupa, Ariana Neal

Durata: 127 Minuti

Un film di: Theodore Melfi

Data di uscita: 8 marzo 2017

[/three_fifth_last]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here