Helen Mirren presenta La vedova Winchester

0
38
Helen Mirren è Sarah Winchester

Il 13 febbraio 2018, a Roma, Helen Mirren ha presentato la pellicola di cui è protagonista, cioè La vedova Winchester (2018), biografia e thriller horror movie diretto da Peter e Michael Spierig, gli stessi di Undead (2003), Daybreakers – L’ultimo vampiro (2009), Predestination (2015) e Saw: Legacy (2017).

Sarah Winchester è la matriarca della famiglia che dà il nome alla famosa marca di armi. Dopo la morte del marito e del figlio, la donna crede di essere perseguitata dagli spettri, così crea un luogo per intrappolarli. Per molti è una folle, ma lo psichiatra Eric Price, dopo essersi recato da lei, inizia a comprendere la verità.

La pellicola esce in Italia anche in lingua originale, cosa solitamente difficile per gli horror, grazie al calibro dell’interprete Helen Mirren, che vuole precisare subito il senso della sua partecipazione:

Helen Mirren: Non credo che questo sia un film horror, genere che a me non piace, ma una storia di fantasmi che mi sembra molto diversa e credo sia parte integrante dell’esperienza umana. Ho accettato perché è una storia vera. Si possono leggere notizie di Sarah Winchester e la sua casa esiste davvero, visitabile nonostante sia stata colpita da un terremoto. Una residenza costruita con lavori continui e infaticabili, di giorno e di notte.

La leggenda vuole che lei continuasse a costruire la casa per consentire di espiare il dolore di personaggi deceduti per morte violenta. Questo mi ha convinta ad accettare il ruolo oltre al piacere di lavorare con giovani cineasti.

Qual è il suo rapporto con gli spiriti?

Non credo nei fantasmi. Credo nell’immaginazione umana, credo nel credere. Crederò nei fantasmi se ne vedrò uno.  Dopotutto siamo all’inizio della scoperta di quelli che sono i confini umani.

Lei ha visitato la vera casa di Sarah Winchester?

Ho visitato la casa. Dopo due minuti ti ci puoi perdere dentro. Al contempo è molto dolce trovarsi li, poiché lei era minuta, gli ambienti sono piccoli e sembra una casa di bambole.

Non ci sono molte informazioni su di lei: al momento della morte del marito si è ritirata a vita privata indossando quasi sempre un velo nero. Aveva una grandissima energia creativa, un personaggio estremamente affascinante. Ho cercato di analizzarla ma comunque resta un mistero.

Questo film è anche una riflessione su uso e abuso delle armi. Lei cosa ne pensa?

In America c’è la cultura delle armi, di cui non vedo la fine ma nemmeno la giustificazione. Tutte le Nazioni vendono armi ai Paesi in Via di Sviluppo. Ci guadagnano grandi somme e ne siamo tutti colpevoli. La pellicola mostra persone uccise in maniera violenta che vivono con noi e ne siamo responsabili. La funzione del cinema può essere di intrattenimento ma anche educativa, può essere informativa o arte pura e per questo è meravigliosa.

Questa lavorazione affronta il concetto della pazzia, per lei questa è pericolosa?

Mi piacciono i pazzi, quelli che usano vestiti molto colorati e l’eccentricità. Mi spaventano quelli che calcolano tutto, i venali e i manipolatori. Mi dispiace di parlarne con una terribile generalizzazione ma comunque credo che dovremmo apprezzare la cosiddetta pazzia.

La vedova Winchester uscirà in Italia il 22 Febbraio 2018; diretto da Peter e Michael Spierig e interpretato da Helen MirrenJason ClarkeSarah SnookAngus SampsonLaura Brent.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here