Gli ultimi tre giorni di Ferdinando Pessoa

0
539
Massimo Popolizio in Gli ultimi tre giorni di Ferdinando Pessoa

Un incontro di voci, di apparenze, di addii, quelle che rivivono tra le pagine degli ultimi giorni di Ferdinando Pessoa, raccontateci da Antonio Tabucchi, a cui l’interpretazione di Massimo Popolizio e Gianluigi Fogacci riescono a ridare fiato e anima.

Un teatro di fantasmi che ritornano per l’ultimo congedo. Sul letto di morte lo scrittore portoghese riceverà i personaggi nati dalla sua mente e a lui indissolubilmente legati.

Epifanie che tornano un’ultima volta a dialogare accompagnate dalla musica struggente del Fado, interpretato dalla voce di  Isabella Mangani, prendono corpo per un attimo per poi fluire nuovamente nell’ombra.

Una danza sul limitare della vita.

Così Popolizio, nei panni del poeta agonizzante, si confronta e consegna le sue ultime volontà agli eteronimi dello scrittore interpretati da Gianluigi Fogacci. Un delirio e una possessione che investono gli attori immergendo gli spettatori in un’atmosfera rarefatta di magia. Quella stessa atmosfera di magia e possessione che pervade l’atto creativo quando un personaggio si presenta al suo scrittore pretendendo di essere messo al mondo. Ce lo descrive Pirandello, ce lo conferma Pessoa e ce lo faranno vivere  le parole di Tabucchi, in onore del quale lo spettacolo è dedicato nell’unica serata del 21 ottobre al teatro Vascello.

tabucchi-antonioGli ultimi tre giorni di Ferdinando Pessoa

Genere: Teatro

Personaggi e interpreti: Massimo Popolizio, Gianluigi Fogazzi

Regia: Teresa Pedroni

Sede: Vascello – Roma

Data di uscita: 21 Ottobre 2013

SHARE
Previous articleTwo Mothers
Next articleIl quinto potere
Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

LEAVE A REPLY