Gershwin, Bernstein, Porter e gli altri…

0
26
Stefania Fratepietro in Gershwin, Bernstein, Porter e gli altri...

Lo spazio del Teatro Golden di Roma offre un’occasione di buon ascolto grazie allo spettacolo ideato e scritto da Massimo Natale, Ennio Speranza e Stefania Fratepietro, quest’ultima anche padrona di casa della serata che, con la sua voce ed esperienza nel teatro musicale, accompagna il pubblico nel primo appuntamento della rassegna: MUSICALmente dove verrà ripercorsa l’intera storia del musical e dei film musicali più famosi dagli anni trenta ai giorni nostri. Si tratta delle composizioni tra le più pregiate del novecento del teatro musicale, spesso tradotti in film di successo che rivivono ancora per una sera, anche grazie alla direzione musicale e arrangiamenti di Marco Bosco, che accompagna lo spettacolo al pianoforte insieme a Pasquale Pellegrino, al contrabbasso e Matteo Rossi, alle percussioni.

Stefania Fratepietro spazia da Gershwin a Cole Porter, a Bernstein a Sondheim, con l’intervento di alcuni amici e colleghi ospiti quali: Maurizio di Maio, Simone Leonardi, Marco Manca e Marco Rea mentre un gruppo di giovani nuovi allievi del teatro musicale aprono festosamente lo spettacolo con Another Op’nin, Another Show da Kiss me Kate di Cole Porter, un musical basato su una compagnia teatrale che allestisce La Bisbetica Domata di Shakespeare. Dalla stessa opera: Wunderbar, cantata in duetto da Stefania Fratepietro e Marco Manca, un divertente walzer che prende un po’ in giro l’operetta europea, celebrando i bei tempi andati. Non mancano poi i classici come Night and Day, che vanta cover quali quelle di Ella Fitzgerald e Frank Sinatra, e poi le suggestive So In love o Smoke Gets In Your Eyes.

In questo viaggio incontriamo anche Rodgers e Hammerstein, autori di Oklahoma!, The King and I e The Sound of Music, particolarmente amato e noto in Italia col titolo, Tutti Insieme appassionatamente; poi da My Fair Lady, Stefania Fratepietro canta I would have dance all night, col divertente e musicalmente piacevole intervento di Maurizio di Maio, che l’accompagna con voce da sopranista.

 Da Bernstein e dal suo West Side Story, con testi di Sondheim, emergono le eleganti esecuzioni di Maria e Tonight.

Il momento dedicato a Gershwin vede l’ingresso dell’apprezzato performer Simone Leonardi che prima di cantare si lascia andare a una scherzosa polemica sul confronto tra talenti teatrali, bravi nel canto, e la ricerca di talenti televisivi. Poi, da Shall we dance, è il momento di cantare They Can’t Take That Away From Me poi I’ve Got a Crush on You, The man I love, senza dimenticare il classico: An American in Paris da cui viene eseguita It’s wonderful, con l’accompagnamento di Marco Rea che porta la sua energia e il ritmo del tip tap, proseguendo poi con I’ve got Rythm.

Passando per People, da Funny Girl che lanciò la carriera di Barbra Streisand, altre emozioni sono date dall’interpretazione di Over the Rainbow, da Il Mago di Oz, che immortalò la protagonista Judy Garland.
Frizzante, infine, la corale esibizione di Luck be a Lady, da Guys and Dolls, Bulli e Pupe.

Lo spettacolo diventa un’occasione per conoscere autori, personaggi, opere e i segreti di alcuni musical, per esempio le innumerevoli versioni esistenti, tra cui quelle magistrali di Barbra Streisand, scoprendo a volte che spesso certi pezzi in origine sono colonne sonore di spettacoli musicali teatrali e sono poi divenuti dei classici immortali.

[review]

[two_fifth]MUSICALmente_StefaniaFratepietro

[/two_fifth][three_fifth_last] Gershwin, Bernstein, Porter e gli altri….

Genere: TeatroMusical

Interpreti: Stefania Fratepietro, Maurizio di Maio, Simone Leonardi, Marco Manca, Marco Rea

Regia: Massimo Natale

Di: Massimo Natale, Ennio Speranza, Stefania Fratepietro

Sede: Teatro Golden

Data di uscita: 16 febbraio 2015

 

[/three_fifth_last]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here