Due gran figli di…

0
618
Peter Reynolds e Kyle Reynolds in Due Gran Figli di ...

Perchè non la smettete con questa assurdità. Sapere chi sia realmente vostro padre è totalmente irrilevante.
(Helen – Glenn Close)

Peter Reynolds fa il medico e da sempre ha una sofferenza interiore, quella di non aver mai conosciuto suo padre, morto poco dopo la sua nascita. Quando sia madre Helen decide di risposarsi Peter viene invitato alle nozze dove ritrova il suo fratello gemello Kyle, che vive alle Hawaii dove è diventato ricco grazie a delle royalty pubblicitarie.

Proprio durante il matrimonio di sua mamma Peter scopre che Helen gli ha sempre raccontato una bugia: suo padre non è morto, e vive da qualche parte negli States. Peter decide di cercarlo e Kyle si unisce a lui, cosi l`improvvisata coppia che ha poco in comune parte verso il primo della lista, l`ex campione dell`NFL Terry Bradshaw.

Esilerante commedia made in USA diretta dall`esordiente alla regia Lawrence Sher che mette insieme 2 star conclamate dell`ambito come Owen Wilson ed Ed Helms con veri e propri mostri sacri del passato. Questa pellicola vuole lanciare un messaggio di unione familiare, e sceglie di farlo attraverso la comicità, spesso nella storia dell`uomo uno degli strumenti più potenti per comunicare qualcosa. Pensate ad esempio a Charlie Chaplin, diventato famoso tramite il suo personaggio Charlot grazie al quale veicolava messaggi positivi e costruttivi per l`epoca. Il risultato questa volta è un prodotto buono anche se non trascendentale, che fa passare 2 ore in allegria con i propri cari davanti allo schermo senza troppo impegno mentale. I rapporti tra fratelli, i rapporti con i propri genitori, i rapporti con Dio e il mondo che ci circonda, tutto è valido quando si tratta di ritrovare qualcosa che sembra si sia perso e che appare oggettivamente quasi impossibile da individuare. Una pellicola, quindi, da questo punto di vista adatta sia a chi vuole stare mentalmente leggero, che a chi vuole leggerci messaggi utili e propositivi. Oltre ai protagonisti già citati, importante la presenza nella lista dei padri di J.K. Simmons, sempre bravo nel suo modo di porsi e di recitare, e Christopher Walken, vera e propria icona della generazione anni ’70, oltre a una rinata Glenn Close nel ruolo della madre Helen. Capitolo a parte va dedicato a Terry Bradshaw nel ruolo di se stesso, personaggio pubblico sportivo che si presenta come attore non sfigurando per niente vicino agli altri più blasonati colleghi. Questo tipo di film permette inoltre all`America di presentare se stessa a livello turistico, e non è cosa di poco conto, considerando quante persone al mondo ogni anno la visitano per puro divertimento; un paese come l`Italia dovrebbe prendere esempio da queste lavorazioni per sfruttare al meglio le proprie risorse turistiche, uniche al mondo davvero. Buono.

Due gran figli di…

Genere: Owen Wilson, Ed Helms, J.K. Simmons, Katt Williams, Terry Bradshaw, Ving Rhames, Christopher Walken, Glenn Close, Katie Aselton, Retta, Ryan Cartwright, Harry Shearer, Brian Huskey, June Squibb

Un film di: Lawrence Sher

Durata: 113 minuti

Data di uscita: 1 Marzo 2018

SHARE
Previous articleUn amore sopra le righe
Next articleBombshell – La storia di Hedy Lamarr
Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

LEAVE A REPLY