Tutta colpa del Vulcano

0
715
Alain e Valérie in Tutta colpa del vulcano

“C’è una cosa che mi farebbe super-piacere: che tu morissi!”

Alain e Valérie, dopo anni di separazione, si ritrovano casualmente sullo stesso aereo diretti verso Corfù al matrimonio di Cècile, la loro figlia ventenne. L’eruzione del vulcano Eyjfjallajökull costringerà l’aereo ad atterrare in Germania e i due ex coniugi a organizzarsi per raggiungere Cècile in tempo per la cerimonia.

Valérie e Alain si odiano a morte. Valérie, proprietaria di una clinica veterinaria, ricca e snob rinfaccia ad Alain la sua mancanza di ambizione e Alain, che nel frattempo ha una nuova compagna che fa la collaboratrice domestica, mal sopporta l’idea di viaggiare in compagnia di una donna arida e disposta a tutto per ottenere ciò che vuole.

Durante il viaggio, i due cercheranno con ogni mezzo di vendicarsi l’uno dell’altro in una escalation di scherzi e ripicche anche crudeli di cui saranno vittime non solo i protagonisti ma anche i personaggi che avranno la sventura di trovarsi di fronte al loro cammino (tra tutti un Denis Menochet molto “ispirato” nel suo ruolo di santone ex pregiudicato).

Il film di Alexander Coffre è una commedia divertente che non riesce a decollare, non certo per colpa del vulcano bensì della mancanza di originalità in una storia dove spesso le situazioni sono prevedibili o talmente grottesche da essere sopra le righe. Dany Boon e Valérie Bonneton sono una coppia affiatata e credibile al servizio di una sceneggiatura debole e priva di sorprese.

Eppure l’idea di usare come pretesto l’eruzione del vulcano islandese, che bloccò i cieli di mezza Europa nel 2010, per parlare delle ceneri di un matrimonio e dell’odio cieco che deve scendere a patti con l’amore per la propria figlia era una idea sicuramente originale. Peccato ne sia uscito un film che strappa qualche sorriso ma scorre via senza troppe emozioni, nemmeno nei momenti più teneri.

Tutta colpa del vulcano - Locandina Tutta colpa del Vulcano

Genere: Commedia=

Cast: Valérie Bonneton, Dany Boon, Denis Menochet, Albert Delpy, Bérangère McNeese, Malik Bentalha, Constance Dollé, Arnaud Henriet, Yann Sorton, Jochen Hägele

Un film di: Alexandre Coffre

Durata: 92 minuti

Data di uscita: 05 Giugno 2014

SHARE
Previous articleLe Week-End
Next articleThermae Romae
Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

LEAVE A REPLY