Home / Commedia / Downsizing – Vivere alla grande

Downsizing – Vivere alla grande

Dave Johnson: Ridimensionarsi taglia la pressione.
Paul Safranek: E poi fa davvero la differenza.
Dave Johnson: Tutte quelle balle che salviamo il Pianeta?
Paul Safranek: Sì.
Dave Johnson: Ridimensionarsi è un modo per salvare se stessi. Si vive da re. Le case più belle, i migliori ristoranti. Cheesecake factory? Ne abbiamo 3.
(Dave Johnson e Paul Safranek – e Matt Damon)

Tu pensi di essere nel mondo normale, e poi improvvisamente … scopri che non è vero.
(Paul Safranek – Matt Damon)

La scoperta della possibilità di miniaturizzare gli esseri umani senza fargli perdere le loro caratteristiche rappresenta per tutta l`umanità la tanto auspicata via per risolvere il problema della sovrappopolazione del Pianeta Terra. Iniziano così a sorgere della small town dove persone rimpicciolite vivono in spazi maggiori e con molte meno spese, diventando automaticamente ricchi.

E proprio per questo Paul Safranek, classe media americana, decide dopo aver visto come vivono i miniaturizzati di convincere la moglie Audrey a fare il grande passo insieme a lui. La donna accetta, e la coppia intraprende il lungo viaggio mentale e fisico che li porterà a diventare qualcosa di diverso da quello che sono ora. Oppure no?

Alexander Payne , creatore dei bellissimi A proposito di Schmidt (2002) e Sideways – In viaggio con Jack (2005), porta in sala una trama di fantascienza a metà tra la commedia e il dramma, ambientandola in un futuro prossimo venturo non troppo vicino ma neppure così lontano come potrebbe far pensare il concetto al centro del tutto, cioè il ridimensionamento della statura e delle dimensioni degli esseri umani. Cominciando da ciò che nella pellicola funziona, non è possibile fare a meno di citare il grande lavoro sugli effetti speciali, finalizzato a rendere plausibile agli occhi dello spettatore che persone normali possano essere, vivere e interagire nello stesso ambiente con persone molto più piccole di loro. A questo uniamo l`aspetto commedia, con battute pungenti e amare, pronunciate in particolare da Dusan Mirkovic alias uno splendido Christoph Waltz, sempre più bravo e comunicativo nella sua recitazione; bravi e perfetti nella parte anche Matt DamonKristen Wiig e gli altri, anche se Waltz si posiziona un gradino sopra a loro come capacità di bucare lo schermo – memorabile la sua entrata in scena in questo senso. Cosa non funziona quindi in un prodotto che si presenta a prima vista ad altissimo livello? Strano e un paradossale dirlo, ma è proprio Payne e la sua regia il problema questa volta. Il regista è abituato a lavorare su storie che basano la loro essenza sulla vita quotidiana dei loro protagonisti, e anche questa volta l`uomo non fa eccezione, senza considerare però che tutto quanto si racconta non ha nulla di quotidiano e di normale. Anche se viene ricostruito un mondo in tutto e per tutto simile a quello delle persone normali, ci troviamo in un universo di fantascienza con delle proprie regole e funzionamenti con cui Payne non è abituato ad interagire, e questo si vede molto chiaramente purtroppo. Tutto quanto succede nella trama quindi, a prescindere da qualche buco e/o imprecisione per certi versi comprensibile, rimane poco credibile e dotato di una normalità che solo per Payne è tale, non avendo al suo interno nulla di normale. Allo stesso tempo, mentre l`elemento commedia regge bene grazie ad attori di alto spessore, quello drammatico non decolla mai, relegato ad essere una mera idea. Senza contare poi l`elemento natura, fondamentale per la trama e dal regista non sviluppato in modo adeguato. Sufficiente.

Dave Johnson: Ridimensionarsi taglia la pressione. Paul Safranek: E poi fa davvero la differenza. Dave Johnson: Tutte quelle balle che salviamo il Pianeta? Paul Safranek: Sì. Dave Johnson: Ridimensionarsi è un modo per salvare se stessi. Si vive da re. Le case più belle, i migliori ristoranti. Cheesecake factory? Ne abbiamo 3. (Dave Johnson e …

Review Overview

AMAZING STARS

Sufficiente

Summary : Trama di fantascienza a metà tra commedia e dramma, con al centro il ridimensionamento della statura e delle dimensioni degli esseri umani. Buona la commedia con battute pungenti e amare. Grande lavoro sugli effetti speciali. Tutto quanto succede nella trama però rimane purtroppo poco credibile.

User Rating: 2.65 ( 1 votes)
58
Downsizing – Vivere alla grande

Genere: Commedia, Drammatici, Fantascienza

Interpreti: Matt Damon, Christoph Waltz, Chau Hong, Jason Sudeikis, Kristen Wiig, Neil Patrick Harris, Margo Martindale, Don Lake, Maribeth Monroe, Joaquim de Almeida, Udo Kier, Donna Lynne Champlin, Laura Dern, Niecy Nash, Rolf Lassgård, Ingjerd Egeberg, Søren Pilmark, Jayne Houdyshell

Un film di: Alexander Payne

Durata: 135 minuti

Data di uscita: 25 gennaio 2018

About Daniele Buzzurro

Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Scroll To Top

Utilizziamo cookie tecnici e cookie profilanti per personalizzare i contenuti e gli annunci del sito internet, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni sul modo in cui utilizzi il nostro sito alle agenzie pubblicitarie, agli istituti che eseguono analisi dei dati web e ai social media nostri partner. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più, clicca qui.

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close