Curse of the Witch’s Doll

0
386
Chloe Gray, la bambola stregata e Adeline Gray in Curse of the Witch`s Doll

Questo posto ha una storia tanto sconosciuta, ha cosi tanti misteri.
(Arthur Harper – Philip Ridout)

Adeline Gray: Da dove viene?
Chloe Gray: Non posso dirtelo.
(Adeline Gray e Chloe Gray – Helen Crevel e Layla Watts)

Adeline Gray e sua figlia Chloe vanno a vivere in una casa dove la giovane viene subito attirata da una strana bambola, con la quale instaura un rapporto di tipo personale. Adeline non da troppo peso alla coa all`inizio, ma quando Chloe scompare nel nulla tutto cambia.

Dopo questo e altro eventi inspiegabili, Adeline Gray si convince che quel pupazzo tanto strano sia una bambola stregata che possiede l’anima di una strega desiderosa di vendicarsi di quello che le successe in passato. Per provare ad avere qualche speranza di riuscire a ritrovare sua figlia, così, Adeline decide di scontrarsi con la nefasta maledizione che gira intorno alla bambola della strega.

previous arrow
next arrow
Slider

 

Horror made in USA che prova a seguire la strada già tracciata da tanti altri lavori prima di questo, come ad esempio Annabelle (2014) oppure The Blair Witch Project (1999), provando a metterli insieme in una storia che però, purtroppo, non convince per tanti motivi. Primo fra tutti l`inizio, che in soli 2 minuti svela il principale segreto della trama: non ci sarebbe stato bisogno di dirlo, soprattutto non in quel momento, e questo contribuisce a levare una parte di pathos non indifferente a tutta quanta la pellicola. Anche i discorsi tra i protagonisti sembrano chiari assist agli spettatori, funzionali ad una migliore comprensione dell`andamento della trama ma in un film dove la paura è aspetto centrale, questo non dovrebbe succedere. Riguardo a questa, insufficienti le scene di terrore che non ne generano poi quasi per nulla, lasciando chi guarda, soprattutto se un minimo esperto di questo tipo di prodotti, un po` annoiato. Anche tutta la parte finale, che vira verso l`analisi e lo studio di un ospedale psichiatrico, dei suoi ospiti e del suo folle direttore risulta essere poco legata al resto e poco interessante per come viene resa. Questo anche per grafica ed effetti speciali non eccezionali. In generale, positiva la fotografia in particolare a livello estetico, mentre sull`aspetto della bambola protagonista si poteva far meglio, visto che la stessa, insieme ai protagonisti, non incute soggezione. Poca la personalità dei protagonisti per un prodotto che si rivela a conti fatti mediocre.

Curse of the Witch’s Doll

Genere: Horror

Interpreti: Helen Crevel, Philip Ridout, Layla Watts, Neil Hobbs, Claire Carreno, Michelle Archer

Un film di: Lawrence Fowler

Durata: 95 minuti

Data di uscita: //////////////

REVIEW OVERVIEW
Mediocre
Previous articleHelen Mirren presenta La vedova Winchester
Next articleI Segreti di Wind River, promo video e date
Fin dalla tenera età Daniele cresce a pane, libri e film che divora al cinema e in televisione ogni volta che ha un momento libero dagli studi. E' in questo periodo che decide che da grande farà il critico cinematografico. Laureato in Scienze della Comunicazione e in Economia della Comunicazione, si occupa di Web a 360° tramite DreamyourMind ed è docente per Corsi, IFTS e Master Universitari. E' giurato di premi italiani ed esteri legati al web come PWI, Mediastars, W3 Awards, Communicator Awards, Davey Awards e partecipa a gestire Web Totale oltre scrivere per Linkiesta. Molto attivo nell’associazionismo, in particolare in quello legato al mondo della Comunicazione e in quello di Confindustria. Membro del Board of Director di Arpico, è ora attivo il suo progetto Connekt che punta a mettere in rete artisti, investitori, imprenditori, filmmaker, startup e venture capital. Tra i progetti Gourmicious, startup nel settore enogastronomico. Infine, è online su Amazon il suo primo racconto breve intitolato Il Filo di Arianna.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here