Due uomini, quattro donne e una mucca depressa

0
37
Coro di Due uomini, quattro donne e una mucca depressa

In Spagna non è ben visto fare i complimenti alla moglie di un altro.
(Carlos – Neri Marcorè)

Edoardo, compositore in crisi creativa ed affettiva, prende coscienza della sua insoddisfazione, del malessere che sta dilagando nella sua vita, nei rapporti con i figli, con se stesso, sempre più cinico ed insofferente a tutto ed a tutti.

Decide allora di dare una svolta alla sua vita, lasciandosi alle spalle una Roma rumorosa e caotica, per trasferirsi nel sud della Spagna, dove vive un suo vecchio amico e la vita si svolge con ritmi molto più tranquilli, forse anche troppo. Le chiacchiere degli uomini dal barbiere e i pettegolezzi delle donne al bar, si trascinano di giorno in giorno, in un luogo dove non succede mai nulla di nuovo, almeno all`apparenza.

L’arrivo di uno straniero suscita la curiosità di tutti, rimettendo in moto meccanismi che si erano inceppati per la mancanza di stimoli e di emozioni. Edoardo invece si deve abituare a suoni a lui sconosciuti… il silenzio profondo della notte, il canto del gallo la mattina presto e tanto altro ancora, aiutato dalla cordialità locale, il buon cibo e l’allegria che coinvolgono tutti in una sorta di percorso terapeutico dove ognuno dice la sua.

Anna Di Francisca dà una prova di grande sensibilità delineando in questa commedia spagnola ma dalla forte impromnta italiana i personaggi ognuno nella individualità del proprio carattere, evidenziando la potenza della dimensione onirica della musica. Miki Manojlovic rende viva e palpabile la crisi esistenziale di Edoardo e la sua rinascita, alla quale fa da contraltare Carlos, al quale Neri Marcorè regala tratti di una delicata malinconia, mentre l’universo femminile esplode con una vivacità straordinaria. La regista mostra come chiunque, tirando fuori dal cassetto i propri sogni addormentati, può trovare l’energia per dare una svolta alla quotidianità, mettendo al centro dei pensieri l’importanza di lottare per realizzare i propri desideri.

Capitolo a parte va dedicato alla musica, vero filo conduttore delle emozioni di questa pellicola. Splendida la colonna sonora, ispirata al patrimonio musicale spagnolo tradizionale riletto in modo classico, in sintonia con i luoghi ed i protagonisti, in un crescendo di intensità che annuncia il cambiamento. La nuova musica di Edoardo fa scoprire ad ognuno chi è e ciò che vuole veramente, e questo spirito felice di rinnovamento è sempre presente durante il film, con un crescendo che sfocia in momenti di pura felicità nella scena finale del coro, dove si esalta il senso del gruppo nello stare insieme, godendo intensamente ognuno delle proprie emozioni.

Elegante, leggero, ben costruito e diretto, una trama che lascia alla fine della visione un senso di piacere e di ottimismo. Da Vedere.

[review]

[two_fifth]

[/two_fifth]

[three_fifth_last] Due uomini, quattro donne e una mucca depressa

Genere: Commedia

Interpreti: Predrag ‘Miki’ Manojlovic, Maribel Verdú, Eduard Fernández, Laia Marull, Ana Caterina Morariu, Gloria Munoz, Serena Grandi, Neri Marcorè

Un film di: Anna Di Francisca

Durata: 95 minuti

Data di uscita: 8 giugno 2017

[/three_fifth_last]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here