Canterville – Il Musical

0
542
Sir Simon in Canterville - Il Musical

La  manifestazione del Festival Pantheos – Risvegli d’Arte, realizzata dalla European Choreographic Organizzation presso il Teatro di Villa Pamphilj vede il musical basato sulla storia di Oscar Wilde, Il Fantasma di Canterville. Il racconto è ambientato nell’Inghilterra di fine Ottocento dove Hiram Otis è un politico nordamericano che, seguendo la moda dell’epoca, acquista un castello inglese dove si trasferisce con la moglie Hiram, il figlio maggiore Washington, vezzosi e dediti alla mondanità e la quasi eterea Virginia; nonostante l’avvertimento che il castello sia infestato dal fantasma del defunto Sir Simon il cui amore per la sposa Lady Eleanor è avvolto da una profezia  e un segreto è custodito dalla tetra governante del castello.

Nel rimaneggiamento di questa versione prevale la componente musicale con brani di stampo quasi operistico con una forza soprattutto nei numeri corali e nei duetti. Abbondano piacevoli personaggi comici a partire dal venditore del castello, un po’ cialtrone, interpretato dal teatralmente prolifico Marco Simeoli, anche regista dello spettacolo, che ottiene un’inaspettata alleanza, dai risvolti esilaranti, con  una buffa indovina, Madame de Fantomes,  interpretata da Francesca Nunzi.
Così molto ironici sono Annalisa Cucchiara e Luca Notari, madre e figlio americani che vivono tra la frivolezza e la tendenza dandy di chi vorrebbe smacchiare una traccia di sangue che ricompare puntualmente su di un tappeto.

Più votati a momenti emozionanti il bravo Paolo Gatti come amorevole padre di Virginia, interpretata dalla dotatissima Valentina De Paolis, la quale condivide i momenti più intensi e drammatici con Sir Simon, interpretato dall’estro di Robert Steiner che  con voce potente e imposizione delle mani atterrisce chi gli passa intorno imponendo la sua volontà nella Casa, in scene come: Via da Casa Mia! o Il Fantasma di Canterville. Steiner e De Paolis sono anche rispettivamente autori di libretto e testi. Virginia ha una casuale e impressionante somiglianza con la defunta Lady Eleanor, Sir Simon non riesce a liberare la sua anima dal dramma legato al suo amore. A questi si unisce una contesa amorosa che vede Virginia desiderata da Cecil, un giovane interpretato dal bravissimo Manuel Bianco. I momenti musicali di questi tre personaggi sono, per scrittura e interpretazione, tra i più intensi musicalmente e per atmosfera.

Donatella Pandimiglio, ammirata anche in altre performance, è l’affascinante interprete di Umney, un’algida governante che custodisce i segreti del castello mentre riuscito è il coro di domestici e collaboratori alle scene di gruppo interpretati da Viviana Tupputi, Davide Fienauri, Myriam Mirso Somma, Daniele Venturini, Andrea Venditti e Michele Ferlito, spigliati e bravi interpreti anche in piacevoli coreografie.

Canterville è uno spettacolo che qui ottimizza anche l’assenza di scenografia fisica, con proiezioni dove gli attori interagiscono con efficacia e che merita la possibilità di essere rivisto con allestimenti che ne possano migliorare gli aspetti, soprattutto tecnici e legati a una fonica che valorizzi voci e suoni.

[review]

[two_fifth]canterville-musical

[/two_fifth][three_fifth_last]Canterville – Il Musical

Genere: Teatro

Interpreti: Robert Steiner, Valentina De Paolis, Manuel Bianco, Donatella Pandimiglio, Marco Simeoli, Francesca Nunzi, Paolo Gatti, Annalisa Cucchiara, Luca Notari, Viviana Tupputi, Davide Fienauri, Myriam Mirso Somma, Daniele Venturini, Andrea Venditti, Michele Ferlito

Regia: Marco Simeoli

Di: Robert Steiner (libretto), Valentina De Paolis (testi)

Coreografie: Gea Stramacci

Musiche: Flavio Gargano

Sede: Teatro di Villa Pamphilj

Data di uscita: 1 agosto 2015

[/three_fifth_last]

Previous articleBy the Sea, promo video e date
Next articleRoom, promo video e date
Andrea è laureato in Teorie e tecniche del linguaggio cinematografico. Segue e scrive di cinema e teatro, dopo aver coltivato e amato quest'ultimo personalmente, studiando teatro e canto e partecipando a spettacoli e Festival, in Italia e non solo. Ha scritto per varie testate tra cui Best Movie e Saltinaria, Cinespresso e Amazing Cinema. Nel suo percorso si occupa anche della promozione e organizzazione di eventi culturali, teatrali, musicali e turistici. Tra questi ci sono stati Musicultura, MArtelive, e il Levante International Film Fest.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here