Big Fish – Le storie di una vita incredibile

1
49
Ed Bloom e Sandra Bloom giovani in Big Fish - Le storie di una vita incredibile

Un uomo racconta le sue storie così tante volte che questi diventa le sue storie. Queste continuano a vivere dopo di lui, e in quel modo diviene immortale.
(Will Bloom – Billy Crudup)

È stato quella notte che ho scoperto che la maggior parte delle cose che consideriamo cattive o malvagie sono semplicemente sole, e con una carenza nelle relazioni sociali.
(Ed Bloom giovane – Ewan McGregor)

Sandra Bloom (giovane): Non mi conosci nemmeno.
Ed Bloom (giovane): Ho il resto della mia vita per scoprirlo.
(Sandra Bloom ed Ed Bloom giovani – Alison Lohman e Ewan McGregor)

Edward Bloom ha sempre raccontato storie nella sua vita. Storie fantastiche, incredibili, piene di aneddoti e particolari capaci di renderle poco credibili agli occhi dei membri della sua famiglia, in particolare squelli di suo figlio Will che considera il padre Ed un vecchio e ridicolo commesso viaggiatore che non ha mai vissuto davvero nel mondo reale ma in quello delle favole.

Dopo essersi persi di vista per 3 anni, una lettera convince Will e la moglie Josephine a tornare a casa in Alabama da Edward, ormai vecchio e malato. Ad accoglierli Sandra, madre di Will, e lo stesso Edward, ormai confinato a letto, ma ancora desideroso di raccontare le sue amate storie. Ma chi è davvero Edward Bloom? Questa la domanda a cui, attraverso le storie da questi raccontate, Will Bloom cercherà di trovare la migliore risposta.

Meravigliosa avventura drammatica in salsa fantasy creata dal genio di Tim Burton che basa il suo funzionamento su flashback continui e a volte addirittura su flashback nei flashback; un piccolo grande capostipite del genere, insomma. I flashback sono narrazioni fantastiche che il protagonista racconta(va), qualcosa su cui non si può nè si potrà mai essere in grado di certificare il grado di verità o alternativamente di invenzione. Ma cosa conta saperlo, in fondo? Nella vita la realtà non esiste, essendo fatta di infiniti punti interrogativi e altrettante prospettive, e a seconda di come viene raccontata e/o di come la si vuole leggere, può sembrare più o meno reale agli occhi di chi la sta osservando; questo perchè, a prescindere di cosa stiamo raccontando, qualcosa di vero c`è quasi sempre comunque. È su queste premesse che Tim Burton costruisce una pellicola che rappresenta una grande metafora sull`amore e sui rapporti interfamiliari, con un focus particolare al funzionamento, o alternativamente al non-funzionamento, di quelli tra padri e figli. A braccetto con questo corre una toccante ma allo stesso tempo leggera e non invasiva fotografia del Sud degli Stati Uniti a cavallo tra gli anni `50 e la fine degli anni `90, dei loro sgargianti colori, della loro bellezza e, perchè no, dei loro drammi esistenziali. Le riprese del film sono ben fatte e molto curate nei dettagli, anche se pensate e studiate per entrare nel cuore di un pubblico di massaBellissima Marion Cotillard; grande la recitazione di una matura ma sempre affascinante Jessica Lange, apprezzabile anche quella del bello e giovane Ewan McGregor e di una irriconoscibile e meravigliosa Helena Bonham Carter che interpreta diversi ruoli, tra cui quello de La Strega. Effetti speciali e sonori gradevoli. Un prodotto del genere fa venire in mente che, in fondo, per rendere qualcosa o qualcuno bello davvero, lo si deve “vestire” con l`”abbigliamento” a lui più consono. Complimenti a Tim Burton.

[review]

[two_fifth][/two_fifth]

[three_fifth_last] Big Fish – Le storie di una vita incredibile

Genere: Avventura, Drammatici, Fantasy

Interpreti: Ewan McGregor, Albert Finney, Billy Crudup, Jessica Lange, Alison Lohman, Helena Bonham Carter, Steve Buscemi, Danny DeVito, Marion Cotillard, Miley Cyrus, Robert Guillaume, Matthew McGrory, David Denman, Missi Pyle, Loudon Wainwright III, Ada Tai, Arlene Tai

Un film di: Tim Burton

Durata: 125 minuti

Data di uscita: 27 febbraio 2004

[/three_fifth_last]

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here