Annabelle 2: Creation

0
1553
Janice in Annabelle 2: Creation

Sorella, tu dici sempre che, anche se non possiamo vedere Dio, possiamo sentire la sua presenza. In questa casa sento un tipo diverso di presenza. Questa è malvagia, vuole prendermi.
(Linda – Lulu Wilson)

Janice e le sue piccole amiche si stanno recando a stare dalla famiglia Mullins, che più di 10 anni prima ha perso sua figlia e che vuole finalmente sentire arrivare nuova vita nella propria enorme e splendida casa di campagna.

Il gruppo di turbolente ragazze, guidate da Suor Charlotte, si stabilisce in modo pacifico nella villa quando, dopo qualche giorno, un caso fortuito libererà contro di loro tutto il potere di una tremenda bambola alla ricerca di vendetta e pace.

Dopo essersi presentato con tutti gli onori a chi all`epoca non lo conosceva ancora in Annabelle (2014), l`esperto James Wan, autore anche di L’evocazione – The Conjuring (2013) e di molti altri lavori del mondo thriller, mistery ed horror come il presente, sceglie ancora la bambola che mette più paura, capace da un lato di incutere il giusto timore, e dall`altro di lasciare dietro di sè un`ombra di terrore e morte, puntando a lasciarsi ricordare e riuscendoci almeno in parte. Annabelle, la cui storia viene qui raccontata in quello che è a tutti gli effetti un prequel, rappresenta il Male Assoluto, che fa uso di un simulacro molto vicino e molto simile agli esseri umani, cioè una bambola, per raggiungere risultati a cui solo il Maligno dotato di poteri sovrannaturali potrebbe arrivare. Molto interessante poi la fotografia che si fa nel film a proposito dei rapporti tra ragazze provenienti da un orfanotrofio: il regista è bravo ad analizzarli, metterli a confronto e capirne punti di forza e punti di debolezza, per riuscire quindi a mettere in mostra quelli che funzionano alla grande e quelli che lo fanno decisamente meno bene. Ma la cosa che colpisce di più di tutta quanta la pellicola è la parte finale, che non sveleremo per evitare di rovinare qualsiasi tipo di sorpresa a tutti coloro che si recheranno effettivamente al cinema per vedere la storia di cui stiamo parlando. Unica grande pecca che possiamo additare al presente lavoro è l`essere troppo sbrigativo nella sua seconda parte, cercando di trovare una risposta forse troppo semplice ed immediata alle tante domande che la prima parte del film evoca, anche se poi oggettivamente in certi momenti le cose anche nella realtà sono solite accadere presto e senza possibilità di tornare indietro. Effetti speciali buoni anche se non eccelsi, attori che recitano secondo copione, probabilmente senza grosse esagerazione ma neppure con pecche di livello esorbitante, e una meravigliosa lista di giocattoli di un`altra epoca che farebbe impallidire anche il meno appassionato del settore. Poste le varie cose dette finora, questo progetto è migliore del suo primo e precedentemente omonimo: anche se non ci troviamo di fronte ad un capolavoro, lo svolgersi della trama fila in modo migliore e tutto quanto sembra più lineare, potenzialmente possibile e realistico rispetto alla prima puntata della storia. Buono.

[review]

[two_fifth][/two_fifth]

[three_fifth_last] Annabelle 2: Creation

Genere: Horror, Mistery, Thriller

Interpreti: Alicia Vela-Bailey, Miranda Otto, Stephanie Sigman, Anthony LaPaglia, Talitha Bateman, Lotta Losten, Lulu Wilson, Adam Bartley, Philippa Coulthard, Grace Fulton, Samara Lee

Un film di: David F. Sandberg

Durata: 109 minuti

Data di uscita: 3 Agosto 2017

[/three_fifth_last]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here