Amici come Prima

0
483
Cesare Proietti e Massimo Colombo in Amici come Prima

Persona del gruppo: Ma lo sai che assomigli tremendamente alla badante del Presidente?
Cesare Proietti: E levate dar caxxo, ah brune!.
Cesare Proietti: Lo tenamo per carita` cristiana.
(Cesare Proietti – Christian De Sica)

Il grande ritorno della coppia più amata della commedia italiana dai tempi di Totò e Peppino, la quale per anni era stata ipotizzata come una semplice chimera utopica, finalmente alla ribalta del grande schermo con un format diametralmente opposto rispetto al tradizionale archetipo del cinepanettone, il quale per anni ha costituito un genere di assoluto cult.

Il figlio del grande Vittorio De Sica, dopo innumerevoli pellicole in cui interpretava il classico stereotipo dell’italiano sciupafemmine, si cimenta con un nuovo soggetto che per sbarcare il lunario dovrà cambiare identità pur di poter continuare a mantenere la propria famiglia, in particolare una moglie, magistralmente interpretata da Lunetta Savino in un insolito ruolo di matrona lombarda, che incarna tutti i cliche della borghesia milanese arricchita la quale bada unicamente al “locus of control” dell’apparenza nella società abbiente meneghina.

Difatti il protagonista Cesare Proietti, dopo innumerevoli decadi di impeccabile servizio presso un meraviglioso albergo di lusso a 5 stelle, viene licenziato dalla figlia Antonella Colombo, la quale è disposta a tutto per diventare la regina incontrastata della catena alberghiera del “capo dei capi” ovviamente interpretato dall’evergreen Cipollino alias Massimo Boldi.

Egli da anni importuna costantemente innumerevoli badanti adibite alla cura della sua persona, e sua figlia, la regina di ghiaccio, disperata offre un compenso estremamente cospicuo pur di riuscire a sorvegliare suo padre.
Successivamente il canovaccio della commedia si sviluppa secondo gli schemi di quella plautina, con innumerevoli inganni e colpi di scena, e del celeberrimo film Mrs. Doubtfire – Mammo per sempre (1993) con Christian De Sica che pur di sbarcare il lunario sarà costretto a riciclarsi in una sorta di Mary Poppins 2.0.

previous arrow
next arrow
PlayPause
Slider

 

Ad ogni modo non mancano numerosi riferimenti e citazioni i quali costituiscono una sorta di “meta-cinema”, delle innumerevoli pellicole cinematografiche come “Che sputtanamento”, e anche alla pietas che suscita il povero Cesare Proietti con tutte le sue disgrazie nell’accezione semantica cristiana la quale costituiva il cardine della produzione cinematografica del padre.

Inoltre viene ricalcata la strategia vincente della commedia francese Quasi Amici (2012), con una profonda interconnessione e simbiosi tra i due protagonisti, i quali alla fine della pellicola riusciranno a risorgere dalle proprie personali ceneri e a vendicarsi delle rispettive nemesi femminili con una stereotipata fuga, dopo la scoperta della vera identità di De Sica e dopo essere stato scaricato dalla moglie, nell’isola cubana.

Sullo sfondo della produzione cinematografica vengono trattate un ingente numero di questioni sociali come l’affermazione dei diritti della comunità omosessuale incarnata dal figlio di Cesare Proietti il quale riuscirà finalmente a sfondare una volta fatto “coming out”, e anche l’atavica questione della crisi economica e della sperequazione economica.

Infine nella scena finale i due protagonisti liberati dalle rispettive maschere riescono in parte ad offrirci una ventata del loro antico charme cabarettistico in una sorte di ultimo canto del cigno, anche il nostro personale auspicio sia quello che possano contare sul filone interrotto di Yuppies 2 o di Natale a Miami secondo canoni e formule per loro enormemente più congeniali e attraverso queste riescano ad esprimere il massimo del loro potenziale.

Amici come Prima

Genere: Commedia

Interpreti: Massimo Boldi, Christian De Sica, Regina Orioli, Maurizio Casagrande, Francesco Bruni (I), Lunetta Savino, Paola Caruso, Luis Molteni, Shi Yang, Carlo Ponta

Un film di: Christian De Sica

Durata: 90 minuti

Data di uscita: 19 dicembre 2018

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here