A Quiet Place – Un Posto Tranquillo

0
571
Evelyn e Regan in A Quiet Place - Un Posto Tranquillo

Chi siamo se non possiamo proteggerli? Dobbiamo proteggerli.
(Evelyn – Emily Blunt)

In un futuro vicino a noi il nostro mondo non è più un luogo dove gli esseri umani possano sentirsi al sicuro. Questo perchè qualsiasi rumore che non sia a livelli bassissimi ha la possibilità di essere udito da qualcosa di non molto gentile verso ogni creatura vivente, qualcosa pronto a reagire nei modi peggiori possibili.

Lo sanno bene Lee e sua moglie Evelyn, che insieme ai figli Regan, Marcus e Beau hanno impostato la loro esistenza futura in modo da non essere mai intercettati da questi esseri. Certo, questo comporta delle rinunce ma per restare vivi si è pronti a fare questo e molto altro ancora. Ma quando qualcosa va storto, tutto inizia inesorabilmente a cambiare.

Presentato come un horror, il nuovo film di John Krasinski, che ne è anche interprete oltre che regista insieme alla moglie Emily Blunt – per chi non lo sapeva, i due sposati – si sviluppa come un thriller post apocalittico e una storia di amore inter-familiare dove la componente horror è decisamente atipica. Sangue ne scorre, e ci sono momenti di matrice horror, ma non è questo ciò che la pellicola vuole raccontare. Tutto si basa sul silenzio, qualcosa di cui molti di noi hanno purtroppo troppo spesso dimenticato l’importanza, il peso e la difficoltà di gestione, con l’eccesso di rumori nei quali siamo abituati a vivere. È il silenzio a regolamentare la vita di tutti gli attori in campo perché, se non c’è silenzio, si muore, letteralmente. Questa l’idea portante del prodotto, e come idea non è affatto male, sviluppandosi molto bene in una pressoché totale assenza di voci e dialoghi vocali per tutta la prima metà. Il problema arriva dopo, purtroppo, quando si deve trovare giocoforza una risposta ai tanti quesiti che la pellicola mette in campo, risposta che arriva ma che non è pienamente esaustiva. Paradossalmente, l`averci attratto con il silenzio fa perdere interesse nelle risposte. Questo un po` Krasinski se lo aspetta, e prova a dare energia alla storia con una parte finale che fa riprendere vigore alla storia anche se, poi, tutto questo lascia il tempo che trova. Altri punti da sottolineare riguardo la trama sono la valorizzazione di problemi seri di salute quali autismo e mancanza di udito, l`amore genitori/figli per il quale si è disposti a dare tutto e la considerazione della diversità come valore aggiunto e non come problema o dramma che dir si voglia. Tra gli attori, la palma del migliore va data a Millicent Simmonds: alla sua età non è mai facile raccontare personaggi con problemi seri di salute, ma lei ci riesce in modo buono e piacevole. Belle le ambientazioni nella natura selvaggia, buoni gli effetti speciali usati durante tutta la trama.

[review]

[two_fifth][/two_fifth]

[three_fifth_last] A Quiet Place – Un Posto Tranquillo

Genere: Drammatici, Horror, Thriller

Interpreti: Emily Blunt, John Krasinski, Noah Jupe, Millicent Simmonds, Cade Woodward, Leon Russom, Doris McCarthy

Un film di: John Krasinski

Durata: 95 minuti

Data di uscita: 5 aprile 2018

[/three_fifth_last]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here